Il patron della Franco Tosi: "Serve chiarezza sul Pgt"

Alberto Presezzi ha incontrato l’Amministrazione comunale di Legnano. Ora lavoreranno insieme i tecnici della società con quelli municipali.

Il patron della Franco Tosi: "Serve chiarezza sul Pgt"

Il patron della Franco Tosi: "Serve chiarezza sul Pgt"

"Com’è andato l’incontro? Sinceramente non saprei cosa dire e preferisco rimandare ogni commento a settembre, quando i nostri tecnici si saranno confrontati con i tecnici del Comune su progetti e soluzioni che, possibilmente, non consentano margini d’interpretazione troppo ampi, perché quella è un’incertezza che non possiamo permetterci". Così Alberto Presezzi, patron della nuova Franco Tosi, commenta l’esito dell’incontro di ieri mattina con i rappresentanti dell’Amministrazione comunale, che faceva seguito alla mattinata di maggio quando, forse per la prima volta, si era confrontato faccia a faccia con il sindaco Lorenzo Radice, rimandando a questo primo approfondimento sulle prescrizioni che nel nuovo Pgt riguardano da vicino la Franco Tosi. Nell’interpretazione di Presezzi, illustrata allora con un sopralluogo, le richieste del nuovo Pgt mettono a rischio l’intero sistema di circolazione interno dei mezzi pesanti, bloccando l’attività. Ma il Comune quella stessa mattina aveva replicato che questa sarebbe un’ipotesi figlia di un’interpretazione scorretta del documento.

L’obiettivo dell’incontro di ieri e, a questo punto, anche del confronto che nelle prossime settimane impegnerà i tecnici sarà per parte di Franco Tosi sgombrare il campo proprio dalle possibili interpretazioni. "Non voglio insistere su questo concetto, ma è indiscutibile che quando abbiamo preso la Franco Tosi siamo partiti dalle serie minori, se vogliamo usare questa metafora calcistica, e in questo momento stiamo davvero giocando in serie A – spiega ancora Presezzi – Non vogliamo favoritismi, abbiamo solo assoluta necessità di chiarezza e di risposte per lavorare in tranquillità in futuro. In questo periodo stiamo vivendo dal punto di vista aziendale un momento molto positivo, abbiamo un gran numero di ordini e nelle prossime settimane avremo l’opportunità di spiegare nel dettaglio proprio questa crescita". Appuntamento a settembre, dunque, per comprendere non tanto se ci sarà un accordo, perché non è di questo che si sta parlando, ma se ci sarà chiarezza su quello che il Pgt infine prevede per tutta l’area.

Paolo Girotti