CAMILLA GARAVAGLIA
Cronaca

Arlunno, doppietta di scippi. C’è un ladro seriale? Si cerca un uomo in bici

A un pensionato è stato strappato il borsello, a una sessantenne la borsetta. Entrambi sono stati colti alle spalle: la donna è stata anche gettata a terra

Caccia all'autore dei colpi da parte delle forze dell'ordine (Archivio)

Caccia all'autore dei colpi da parte delle forze dell'ordine (Archivio)

Arluno, 14 ottobre 2023 – Due scippi nel giro di pochi giorni nello stesso Comune, Arluno: numeri troppo bassi per parlare di emergenza, ma sufficienti per destare l’attenzione e la preoccupazione della cittadinanza.

Il primo fatto è accaduto nei pressi del centro: vittima un sessantenne, che si è visto strappare il borsello dalla spalla da un uomo a bordo di una bicicletta. Fortunatamente, l’uomo non è caduto a terra e non ha riportato contusioni o traumi, spavento escluso. Il sessantenne ha provato anzi a rincorrere il ciclista per qualche metro, ma nonostante l’aiuto di alcuni passanti è stato impossibile raggiungere e fermare lo scippatore.

Il secondo caso è avvenuto non in centro ma nei pressi del mulino. Una pista ciclabile che attraversa campi e stradine: è molto frequentata ad ogni orario perché viene utilizzata da persone che desiderano correre, camminare o andare in bicicletta in mezzo al verde.

Vittima dello scippo una sessantenne, che si trovava sulla ciclabile per camminare insieme a un’amica. Il malfattore, sempre a bordo della bicicletta, le ha strappato la borsa gettandola a terra.

La donna ha riportato contusioni e traumi, ferendosi in diversi punti, oltre a subire uno choc ancora non completamente rientrato. "Sono spaventata a morte – ha detto – c’è da avere paura ad uscire di casa".

Oltre al danno economico - in questo caso, il ladro ha portato via i contanti contenuti nella borsa abbandonandola poi nei campi - lo scippo infatti è un’azione traumatica che lascia nella vittima un senso di impotenza e di aggressione difficile da dimenticare.

Arluno non è l’unico Comune della zona che deve fare i conti con gli scippatori: solo ieri a Ossona un’anziana che aveva la borsa accanto a sé su una panchina è stata borseggiata nella centrale piazza Litta. Qualche settimana fa, sempre a Ossona, un malvivente aveva sottratto con le stesse modalità un portafogli a un’anziana che stava bevendo il caffè con le amiche sempre nella centrale piazza Litta.