Tirano-Lecco-Milano, treni in ritardo e disagi per pendolari e turisti. L’altra faccia della Lombardia che corre

Tutta colpa di un guasto sulla linea ferroviaria tra le stazioni di Lecco e Abbadia Lariana

Disagi sulla linea ferroviaria Milano-Tirano

Disagi sulla linea ferroviaria Milano-Tirano

Lecco, 1 aprile 2024 – Treni cancellati e ritardi pesanti sulla Tirano-Sondrio-Lecco-Milano. ll treno 2837 in partenza da Tirano alle 17.08 e diretto in stazione Centrale partirà alle ore 17.41 dalla stazione di Sondrio invece che da Tirano, a causa di un guasto al treno. Un servizio autobus sostitutivo ha trasportato i viaggiatori dalla stazione di Tirano per Sondrio, allo stesso orario del treno. 

È solo uno dei tanti disagi di un weekend da incubo che ha visto, ad esempio, il treno 2828 delle 14.20 da Milano Centrale per Tirano partire con 46 minuti di ritardo per l'attesa del convoglio in arrivo da Tirano. Tutta colpa di un guasto – pare, perché anche sul fronte delle comunicazione siamo al pleistocene - sulla linea ferroviaria (gestita da Rfi) tra le stazioni di Lecco e Abbadia Lariana

Il risultato è stato un weekend di “passione”. Disagi consistenti per i pendolari ma anche per i tanti turisti (molti stranieri), che hanno deciso di trascorrere le festività di Pasqua usufruendo della linea ferroviaria che collega il capoluogo regionale alla Valtellina, costeggiando il lago che ci invidia tutto il mondo e non solo i vip. 

Chi ha deciso di trascorrere da queste parti Pasqua e Pasquetta ha dovuto purtroppo fare i conti con un servizio, quello offerto da Trenord, senza dubbio non all’altezza delle bellezze di un territorio che ogni anno attira sempre più visitatori. Esperienza quotidiana invece per quelli che la tratta ferroviaria la utilizzano ogni giorno per recarsi al lavoro o in università a Milano. 

Un mesetto fa - il 26 febbraio scorso, un lunedì – cancellazioni e ritardi mostruosi anche nell’ordine dei 90-95 minuti. La settimana lavorativa era iniziata nel peggiore dei modi. Le cause? Anche quella volta un guasto agli impianti delle rimesse e del sito di manutenzione di Milano Certosa. Ma è solo l’esempio più recente. Che dire? Un chiarissimo esempio di eccellenza lombarda su quella che sarà la principale linea ferroviaria olimpica.  All’estero sono avvisati.