Milano - Mascherine all'aperto: quando si dirà addio a questa misura anti Covid, in Italia? Il Comitato tecnico scientifico, sollecitato dal presidente del Consiglio Draghi dovrebbe esprimersi nel pomeriggio sul tema. Solo dopo il governo indicherà una data, attraverso l'emanazione di un decreto, oppure tramite ordinanza del ministro della Salute Speranza. "Credo che i tempi siano maturi per poter togliere la mascherina all'aperto - ha detto il sottosegretario al dicastero della Salute, Pierpaolo Sileri -. Questo non vuol dire eliminarla, ma tenerla in tasca per essere utilizzata in caso di assembramenti". Una scelta, quella di abbandonare l'uso delle mascherine all'aperto, già adottata da altri paesi europei (come la Francia, il Belgio e la Polonia), mentre per altri l'addio al dispositivo di protezione scatterà a breve (in Spagna il D-day sarà il 26 giugno). Non solo, in Alto Adige non è più obbligatorio indossare le mascherine all'aperto già da oggi: nella Provincia Autonoma di Bolzano bisogna portare la mascherine solo al chiuso, oppure nei contesti all'aperto in cui non sia possibile rispettare la distanza interpersonale.

Mascherine all'aperto, cade l'obbligo in mezza Europa

Quando, la data

Due le date scelte per far cadere l'obbligo delle mascherine all'aperto. La prima è quella del 28 giugno, quando tutta l’Italia sarà biancaMa c'è anche l'ipotesi che l'obbligo venga superato la settimana successiva, cioè il 5 luglio, in attesa quindi dei dati del monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di sanità di venerdì 2 luglio. 

Dove

In alcuni luoghi l'obbligo di mascherina sarà mantenuto, e la misura anti Covid non sarà cancellata.

NEGOZI -  Quando si entra in un negozio bisognerà indossare la mascherina stessa regola per chi va nei centri commerciali.

BAR E RISTORANTI -  Per i locali pubblici valgono le regole già in vigore. Se si sta al chiuso si può togliere la mascherina quando si è seduti al tavolo mentre bisogna metterla quando ci si alza per andare al bagno, per uscire o per avvicinarsi alla cassa. È molto probabile che sarà mantenuta per il personale dei locali pubblici anche quando impegnato all’aperto, però su questo aspetto gli scienziati si confronteranno durante la riunione di oggi pomeriggio.

MEZZI PUBBLICI -  Alla fermata dell’autobus si può togliere la mascherina, ma una volta a bordo bisognerà mantenerla per la durata del tragitto. .

AEREI E TRENI - Resta obbligatorio viaggiare con naso e bocca coperti. Su aerei e treni le regole non cambiano, anche tenendo conto che la capienza dei vagoni è stata portata all’80 per cento.

I vaccinati

Un mese fa, quando è cominciato il dibattito il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri aveva detto: "Rimarrà l’obbligo al chiuso, ma in un luogo in cui sono presenti tutte persone vaccinate la mascherina potrà essere tolta". L’ipotesi non era stata scartata dal presidente del Cts Franco Locatelli "perché se si ha a che fare con persone che hanno completato il ciclo di vaccinazione e non presentano particolari fragilità, l’eliminazione della mascherina è qualcosa che può essere considerato".

In Europa

Per quanto riguarda l'Europa, in  Francia l'obbligo è decaduto il 17 giugno, fatta eccezione per alcune situazioni di particolare affollamento come le tribune degli stadi o i mercati. Una scelta che ricalca quella presa già ad aprile da Israele, in virtù di una campagna vaccinale rapida e massiccia che ha permesso allentamenti e riaperture in anticipio sul resto del mondo. Settimana scorsa era stata la Svizzera ad annunciare lo stop all'obbligo di mascherina, a partire dal 28 giugno; la decisione definitiva del Governo federale elvetico è attesa per mercoledì prossimo, in base alle ultime rilevazioni sull'andamernto della pandemia. Anche la Germania va verso la fine dell'utilizzo della mascherina all'aperto. In alcuni Länder già ora non è più obbligatorio indossarla nemmeno a scuola e nei prossimi giorni sono in programma ulterori allentamenti: ad Amburgo, ad esempio, dal fine settimana l'obbligo resterà limitato praticamente ai soli mezzi pubblici. In Spagna manca ancora una data ma ieri il premier Pedro Sánchez ha annunciato che "presto abbandoneremo anche le mascherine per strada".