Precipitato sul Grignone, 36enne canadese in gravi condizioni

Con un amico stava percorrendo il Canalone Ovest, sotto il rifugio Brioschi. Ora è ricoverato al San Gerardo di Monza

I soccorsi del canadese precipitato sul Grignone

I soccorsi del canadese precipitato sul Grignone

Lecco, 23 gennaio 2024 – Un uomo di nazionalità canadese di 36 anni, S.R. le iniziali, residente ad Arcore, è precipitato per un centinaio di metri dal Grignone. È stato recuperato miracolosamente ancora vivo, ma in gravissime condizioni, con traumi alla testa, al volto e alla schiena e diverse fratture e contusioni.

Il 36enne con un amico stava percorrendo il Canalone Ovest, sotto il rifugio Brioschi, un percorso invernale molto impegnativo. È scivolato ed è caduto nel baratro. È successo nel primo pomeriggio di ieri. Il compagno di ascesa ha subito chiesto aiuto. Si sono messi in marcia i tecnici volontari del Soccorso alpino della stazione di Valsassina e Valvarrone, mentre da Bergamo sono decollati i soccorritori dell’eliambulanza di Areu.

Le operazioni di salvataggio del giovane sono state lunghe e tecnicamente complesse. Nonostante l’impressionante volo, quando lo hanno raggiunto era ancora vivo. Lo hanno sedato, stabilizzato, messo in sicurezza e poi recuperato conb il verricello e caricato sull’eliambulanza, per trasferirlo d’urgenza direttamente in ospedale al San Gerardo di Monza, dove è stato ricoverato in condizioni estremamente critiche.