ROBERTO CANALI
Cronaca

Lotta allo spaccio nei boschi di Como e Varese: “Modello da esportare nel resto d'Italia”

Il sottosegretario Nicola Molteni elogia i risultati ottenuti dalle operazioni condotte congiuntamente da polizia, carabinieri e guardia di finanza

Le operazioni di contrasto allo spaccio nei boschi

Le operazioni di contrasto allo spaccio nei boschi

Como, 6 ottobre 2023 - Proseguono le operazioni di controllo anti-spaccio nei boschi della provincia di Como e Varese. A esprimere il suo apprezzamento anche il sottosegretario al Ministero dell’Interno Nicola Molteni, della Lega.

"Continuano in maniera incessante le operazioni antidroga nei boschi comaschi e varesini. Azioni che vedono impegnati, blitz dopo blitz, la polizia di Stato, i carabinieri con il prezioso e decisivo ausilio dei reparti eliportati dei ‘Cacciatori’, la Guardia di Finanza e le locali forze di Polizia. Bene le ultime operazioni a Fino Mornasco e ad Appiano Gentile in provincia di Como che hanno portato allo smantellamemto di bivacchi e all'individuazione di numerosi assuntori che saranno puniti con i fogli di via”. Operazioni che si svolgono di giorno e anche di notte.

“Assistiamo da tempo ad operazioni continue, simultanee e senza tregua con l'ausilio di visori notturni, sistemi di videosorveglianza e personale in borghese. - spiega l'esponente del governo - Lo Stato è forte, presente, deciso e alza il tiro nella lotta al degrado e nel contrasto alla droga nei boschi della Lombardia. Bene il modello 'Boschi Sicuri', messo in campo da mesi, che sta dando risultati straordinari. Un modello che ci viene richiesto anche in altre province lombarde. Un modello che può essere preso in considerazione per il contrasto al fenomeno anche in altre zone del Paese”.