Tentata rapina all'ufficio cambi di Chiasso: caccia al bandito, confine blindato

Attimi di paura in Canton Ticino a poche centinaia di metri dalla frontiera con l'Italia

Sono in corso controlli sulla fascia di confine

Sono in corso controlli sulla fascia di confine

È caccia al rapinatore che questa mattina, poco dopo le 7, ha cercato di assaltare l’ufficio cambi di Corso San Gottardo a Chiasso, subito dopo il confine italiano. Stando a una prima ricostruzione, un individuo col volto coperto da una cuffia e una sciarpa ha minacciato un dipendente con una pistola. Dopo una breve colluttazione, si è dato quindi alla fuga senza portar via nulla. Le ricerche del rapinatore, finora senza esito, sono scattate immediatamente.

Il dipendente ha riportato alcune escoriazioni che non hanno necessitato il coinvolgimento degli enti sanitari. Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia cantonale e, in supporto, della Polizia Comunale di Chiasso. Al dispositivo prende parte anche l'Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini.

In base alle descrizioni raccolte l’uomo ha un’altezza di 175-180 centimetri, indossava jeans, una giacca grigia e scarpe marroni, portava uno zaino nero. Eventuali testimoni che hanno notato movimenti sospetti nelle vicinanze dell'ufficio cambi sono pregati di contattare la Polizia cantonale.