PAOLA PIOPPI
Cronaca

Scontri nel prepartita di Como-Modena: emessi 22 Daspo per rissa e porto illegale di armi

I fatti risalgono al 5 marzo, i facinorosi sono stati tutti identificati dalla Digos: si tratta di 17 modenesi e 5 comaschi

Gli scontri in centro a Como tra ultras modenesi e comaschi

Gli scontri in centro a Como tra ultras modenesi e comaschi

Como, 28 luglio 2023 – Sono stati notificati 22 Daspo per gli scontri avvenuti nel prepartita di Como-Modena: la Polizia di Stato ha identificato e denunciato supporter di entrambe le tifoserie, e per tutti sono stati emessi provvedimenti di allontanamento dai luoghi in cui si svolgono eventi sportivi pubblici, per un periodo da uno a cinque anni.

La partita si era disputata il 5 marzo scorso, nel campionato calcistico di serie B: un centinaio di ultras comaschi si era spostato da viale Rosselli, luogo abituale di incontro dei supporters lariani, in direzione di piazza Cavour, per poi invertire la direzione di marcia, svoltare in via Cavallotti e dirigersi verso viale Varese.

Contemporaneamente, un gruppo di circa ottanta ultras modenesi, arrivati nel capoluogo lariano con il treno della linea Trenord, dalla stazione Como Borghi, era arrivato in viale Varese, in direzione stadio. In viale Varese, tra le opposte tifoserie, erano scaturiti scontri con il lancio di torce, fumogeni, petardi, sassi e bottiglie di vetro.

I successivi accertamenti condotti dalla Digos, con il supporto del Gabinetto di Polizia Scientifica di Como, hanno consentito di identificare 17 modenesi e 5 comaschi, ritenuti autori dei reati di rissa e di porto illegale di arma o oggetti atti ad offendere.