Lugano, investito da uno scooter in via Zurigo: morto moviere 60enne

La Polizia Cantonale ha avviato un’indagine per ricostruire le cause dell’incidente, avvenuto in prossimità di un restringimento stradale in cui erano in corso lavori di potatura

Indagini della Polizia Cantonale svizzera

Indagini della Polizia Cantonale svizzera

Lugano 18 febbraio 2024 – E’ morto la scorsa notte il sessantenne investito da uno scooter sabato mattina a Lugano. L’uomo, italiano domiciliato nel Luganese, stava lavorando come moviere in un tratto interessato da lavori in via Zurigo a Lugano, quando è stato travolto da un comasco di 41 anni, che stava guidando una moto.

La Polizia Cantonale ha avviato un’indagine per ricostruire le cause dell’incidente, avvenuto in prossimità di un restringimento stradale in cui erano in corso lavori di potatura. La moto ha urtato il sessantenne, che si trovava al centro della carreggiata impegnato a regolare il traffico per conto di una società di vigilanza. Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia Cantonale e, in supporto, della Polizia della città di Lugano nonché i soccorritori della Croce Verde di Lugano.

Dopo aver prestato le prime cure all'uomo lo hanno trasportato in ambulanza all'ospedale, ma fin da subito, secondo la valutazione dei medici, le ferite riportate dalla vittima erano tali da metterne in pericolo la vita. Dopo alcune ore di ricovero, è stato dichiarato il suo decesso.