MILLA PRANDELLI
Cronaca

Doccia fredda in ospedale Mancano i medici e tagliano 35 posti letto

Edolo, la riduzione è stata decisa a causa della carenza di personale. Il provvedimento scatterà probabilmente dal 16 giugno. L’allarme dei sindaci.

Doccia fredda in ospedale   Mancano i medici  e tagliano 35 posti letto

Doccia fredda in ospedale Mancano i medici e tagliano 35 posti letto

di Milla Prandelli

Doccia fredda per l’ospedale di Edolo, che dal 16 giugno potrebbe perdere ben 35 posti letto a causa della carenza di medici. L’allarme è stato lanciato da 16 sindaci dell’alta valle Camonica poiché il nosocomio da metà giugno vedrà ridurre il servizio di Medicina, che sino a un anno fa contava 5 medici. Dal 16 di giugno saranno presenti solo 2 medici, tra i quali il primario in condizioni fisiche, dovute ad un incidente, che ne limitano fortemente la possibilità lavorativa. "Dobbiamo chiederci perché i medici se ne sono andati dall’ospedale - dice il sindaco di Edolo Luca Masneri - il servizio del reparto di Medicina è fondamentale per l’intera comunità dell’Alta Valle Camonica". Ieri il Pd di Valle Camonica ha espresso preoccupazione. "È opportuno l’intervento del sindaco di Edolo, che ha sollevato la gravissima situazione. Chiediamo un’azione tempestiva a livello di Conferenza dei Sindaci - spiega il segretario del Pd di Valcamonica Pierluigi Mottinelli - del presidente Moraschini. Il Pd di Valle Camonica si è già attivato contattando i propri rappresentanti in Regione e in parlamento per sollecitare un intervento". Verrà presentata un’interrogazione in Consiglio regionale, a firma di Miriam Cominelli ed Emilio Del Bono, membri del gruppo Pd.

Anche la Lega si è schierata accanto al sindaco di Edolo con Davide Caparini. Non è mancata la risposta di Asst Valcamonica che ha spiegato che "l’Ospedale di Edolo, sia per territorialità che per utenza, è da sempre al centro dell’attenzione della Direzione Strategica di Asst Valcamonica che garantisce e preserva tutte le strutture e le attività in corso. È nota la carenza di medici a livello generale. Dal 18 giugno al 27 agosto manterremo in funzione tutte le attività possibili. Le sale operatorie chiuderanno dal 14 al 27 agosto. L’area medica sarà ridotta a 18 letti e quella chirurgica a 13".