Como, progettualità e contrasto alla povertà educativa nell'accordo tra Teatro e Comune

La convenzione, della durata di tre anni, prevede un contributo di 100mila euro all'anno

I presenti all'accordo tra comune e teatro tra cui Simona Roveda, presidente Teatro Sociale e il sindaco Alessandro Rapinese

I presenti all'accordo tra comune e teatro tra cui Simona Roveda, presidente Teatro Sociale e il sindaco Alessandro Rapinese

Como, 29 febbraio 2024 - È stata presentata oggi a Palazzo Cernezzi la convenzione tra Comune di Como e AsLiCo della durata di tre anni, fino al 2026, che prevede differenti forme di collaborazione e l’erogazione di un contributo straordinario annuale del Comune di Como di 100mila euro per ogni anno dell’accordo.

Erogazione finalizzata al sostegno delle attività svolte dal Teatro Sociale. Secondo quanto previsto dalla convenzione, il Comune di Como, attraverso il Settore Cultura, Musei e Biblioteca, e AsLiCo si impegnano a condividere la rispettiva programmazione annuale e pluriennale per valutare la possibilità di creare sinergie e sviluppare strategie comuni.

Tali collaborazioni potranno svilupparsi in vari ambiti: comunicazione e promozione, condivisione di competenze e professionalità, coinvolgimento di soggetti terzi, progettualità, didattica e attività rivolte agli istituti scolastici. Inoltre, AsLiCo e il Settore Educativo e Sociale del Comune di Como collaboreranno per promuovere l’attività teatrale per i bambini che frequentano gli asili nido comunali e i servizi per l’infanzia del Comune di Como e le scuole statali di Como.

AsLiCo si impegna inoltre a costruire, insieme al Comune di Como, progetti contro la povertà educativa mettendo a valore la propria competenza professionale a favore dei bambini più fragili attraverso anche la possibilità di accesso gratuito ad almeno tre spettacoli teatrali all’anno di cinque famiglie disponibili all’affido culturale.