La febbre Dengue arriva a Brescia: disinfestazione a Porta Cremona

Si tratta del quarto caso in provincia, il primo nel capoluogo. L’intervento partirà da via Savoldo e si estenderà alle strade limitrofe

Dengue: operazione di disinfestazione (Archivio)

Dengue: operazione di disinfestazione (Archivio)

Brescia, 4 settembre 2023 – Scatta l’allarme Dengue anche a Brescia. L'infezione, per ora si parla di caso sospetto, in attesa di una conferma dalle analisi, è stata segnalata dall'Ats locale al Comune che oggi, lunedì 4 settembre, annuncia l'avvio di "uno specifico e capillare intervento anti zanzare nella zona di via Savoldo", l’area in cui abita la persona che ha manifestato simili compatibili alla patologia che si trasmette attraverso le punture delle zanzare Aedes.

Le strade coinvolte dall’iniziativa volta a contrastare la possibilità di una diffusione della malattia sono via Zanelli, via Soldini, via Berardo Maggi, via Duranti, via Forcella, via Gigola, via Ghidoni, via Romani e via Raffaele da Brescia: in pratica gran parte del quartiere Porta Cremona.

A dare comunicazione del possibile caso di Dengue e, contestualmente, dell’operazione di disinfestazione, è stata l'amministrazione comunale in una nota, ricordando che la Dengue è "una malattia di tipo simil-influenzale causata da un virus presente in paesi tropicali e subtropicali che si trasmette" appunto "attraverso la puntura di alcuni tipi di zanzare. Non esiste la trasmissione diretta da persona a persona", precisa il Comune.

Si tratta del primo caso di Dengue segnalato nel capoluogo di provincia. Prima di “colpire” la città della Leonessa, la malattia ha fatto la sua comparsa nel Bresciano a Manerba del Garda, Padenghe e Bagnolo Mella