Crescita e impatto sociale. Salvati 19 milioni di pasti

Mirco Cerisola, Country Director Italia: esiste un modello diverso e funziona. Così l’azienda è diventata il più grande “marketplace“ anti-sperpero.

Crescita e impatto sociale. Salvati 19 milioni di pasti

Crescita e impatto sociale. Salvati 19 milioni di pasti

Impatto ecologico e sociale positivo coniugato a un business che funziona: è il segreto del successo di “Too Good To Go“, il più grande marketplace al mondo per le eccedenze alimentari che festeggia il quinto anniversario in Italia. Cinque anni di traguardi importanti nel contrasto allo spreco alimentare. "Dal 2019 sono stati salvati oltre 19 milioni di pasti, che hanno evitato l’emissione di 51mila tonnellate di anidride carbonica", spiega Mirco Cerisola, Country Director Italia Too Good To Go. Altri numeri? La community è in continua espansione, grazie all’impegno di più di 9 milioni di utenti e oltre 26mila partner tra aziende, ristoranti e negozi; ad oggi sono più di 5mila i Comuni in cui è stato salvato almeno un pasto grazie a Too Good To Go, il 63% di tutti i comuni in Italia.

La regione più virtuosa è la Lombardia. E solo a Milano l’anno scorso sono stati salvati 6 milioni di pasti. Il sistema non si è fermato mai, neppure con il Covid. "Anzi, dopo la pandemia dai clienti abbiamo ancor più risposte positive, voglia di partecipazione, di fare qualcosa contro gli sprechi", svela Cerisola. Segno che qualcosa, nella società, finalmente si sta muovendo. Anche se tanto resta da fare. "Ancora oggi si stima che nel mondo il 40% del cibo venga sprecato". L’impegno di Too Good to Go, che di anno in anno ha centrato finora sempre mission e target, è di alzare sempre più l’asticella dell’impegno sociale, consolidando i risultati. "Puntando su tre direttrici: l’App come strumento anti-spreco; il lavoro di sensibilizzazione, cioè il racconto di quel che facciamo; il risparmio per i cittadini". Tutto condito dall’innovazione. Perché lo spreco e il risparmio sono temi trasversali "che interessano il 95% della nostra community, sia giovani che adulti".

L’impatto di Too Good To Go si traduce anche in progetti volti a ispirare, come l’etichetta consapevole “Osserva-Annusa-Assaggia” lanciata nel corso del 2021, che ad oggi conta 37 aziende e 44 brand aderenti e che solo nel 2023 è stata stampata oltre 409 milioni di volte e il progetto “Box Dispensa“, in collaborazione con aziende dell’industria alimentare che in poco meno di un anno conta già oltre 57mila box vendute, pari a 626 tonnellate di prodotti ancora buoni salvati dallo spreco. Numeri che dimostrano come esista un sistema diverso dal classico “produci-consuma-spreca“. E che è possibile coniugare crescita e impatto sociale.