SUSANNA ZAMBON
Politica

Elezioni regionali, Sertori candidato da battere. Ecco tutti i nomi e le liste

Il leghista è in pole position per le Regionali in Lombardia del 4 marzo

La data per le politiche e le regionali è fissata al prossimo 4 marzo

La data per le politiche e le regionali è fissata al prossimo 4 marzo

Sondrio, 4 febbraio 2018 - Liste consegnate entro mezzogiorno di ieri, domani è previsto il sorteggio delle posizioni sulla scheda elettorale del 4 marzo e partirà di fatto la campagna elettorale per le regionali. Elezioni che vedono in prima linea molti valtellinesi e valchiavennaschi in quasi tutte le liste presenti. Il partito democratico propone Irene Bertoletti, dirigente veterinario dell’Ats della montagna con un’esperienza da consigliere provinciale, e Michele Iannotti, vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici del Comune di Sondrio.

Nella lista «Sinistra per la Lombardia», che propone Massimo Gatti come candidato governatore, ci sono Mimma Sellaro, già candidata sindaco di Morbegno, e Piero Mario Puliti, insegnante con una vasta esperienza internazionale. Per il Movimento 5Stelle in lista con Dario Violi Tamara Bonetti di Morbegno e Simone Agutoli, universitario già presidente della consulta studentesca provinciale. Forza Italia, in appoggio ad Attilio Fontana presidente, propone Elio Della Patrona, architetto già consigliere comunale a Sondrio ed ora impegnato in aula a Tresivio che ha avuto la meglio sul presidente della Provincia Luca Della Bitta, fino all’ultimo in bilico per il posto; al suo fianco, in quota rosa, Carla Cioccarelli, ex sindaco di Aprica e già presidente del Consorzio Bim.

Appoggia Fontana anche la Lega Nord, che dalla Valtellina offre i nomi di Simona Pedrazzi, consigliere comunale a Chiesa in Valmalenco, e Massimo Sertori, già presidente della Provincia di Sondrio e responsabile federale degli enti locali per il Carroccio. Secondo le previsioni della vigilia è lui il concorrente da battere per tutti, anche per gli altri candidati della stessa coalizione di centrodestra. Coalizione che in provincia si presenta con altre tre liste certe, a partire da quella di «Noi per l’Italia» che propone Annamaria Saligari, sindaco di Lovero, e Gerlando Marchica, sindacalista nonché responsabile provinciale della cosiddetta quarta gamba del centrodestra. Poi c’è «Fratelli d’Italia» con Roberta Levi di Chiavenna e Ivan Bettiga di Colico ed «Energie per l’Italia» in corsa con Lucica Virginia Bianchi, assessore alla Cultura del Comune di Talamona e Maurizio Dura di Sondrio. In provincia non ci sarà la lista «Fontana presidente».

Sette le liste in corsa per la presidenza di Gori. Insieme al Pd c’è la civica del presidente che ha ufficializzato le candidature di Mariuccia Copes, sindaco di Novate Mezzola e Guido Patelli sindaco di Grosotto al posto di Alcide Molteni; la lista autonomista «Obiettivo Lombardia» che candida Gianfranco Saruggia, già sindaco di Valfurva; «Insieme» che propone Elisa Ratti di Milano ed Alessandro Grolli di Teglio, mentre per «+Europa» ci sono il Radicale Giovanni Sansi ed Anna Rapella di Morbegno. I candidati di Liberi e uguali con Onorio Rosati presidente sono Silvia Brianti di Lecco e Matteo Oreggioni, studente universitario di Morbegno. Infine, il lista Pierluigi Zeli, già direttore della sanità in provincia, e Giorgia Stenia Baila per il Grande Nord che candida Giulio Arrighini alla presidenza del Pirellone.