Giuseppe Marsichina morto a 17 anni nel torrente, trovato il corpo in Val Masino

Il ragazzo di Rho (Milano) era disperso da due giorni in provincia di Sondrio. Individuato a centinaia di metri dal punto in cui si era tuffato

Sondrio, 11 luglio 2024 – È stato individuato il corpo senza vita di Giuseppe Marsichina,il 17enne di Rho (Milano) disperso da martedì scorso nelle acque del torrente Masino, in provincia di Sondrio.

Giuseppe Marsichina è stato trovato morto dopo giorni di serrate ricerche
Giuseppe Marsichina è stato trovato morto dopo giorni di serrate ricerche

A ritrovarlo sono stati i sommozzatori dei vigili del fuoco di Torino e i militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza ad alcune centinaia di metri dal punto dove due giorni fa dopo essersi tuffato era stato trascinato via dalla corrente. Giuseppe era salito in Val Masino con alcuni amici, la classica gita in compagnia. 

Poi quarantotto ore di serrate ricerche con tutti gli uomini e i mezzi disponibili. Anche il papà del 17enne ha assistito alle operazioni prima del tragico ma ormai scontato epilogo.

Lunedì era stato dimesso dall'ospedale Morelli di Sondalo l'amico 22enne di Marsichina, un ragazzo residente a Baggio, quartiere di Milano, che aveva provato a salvarlo, ferendosi a sua volta. Il 22enne era stato recuperato dagli altri due coetanei milanesi che facevano parte della piccola comitiva giunta in Valtellina per cercare un po' di fresco dall'afa della città. Una volta ingessato e sottoposto alle necessarie cure per le fratture riportate nell'incidente, il giovane è stato dimesso.