Valtellina, Amilcare Marchetti precipita nella diga durante i lavori: nuota per 10 minuti nell’acqua gelida e poi muore

Incidente sul lavoro a Sernio, ripescato il corpo senza vita dell’operaio 54enne di Tirano. Le telecamere hanno ripreso il suo estremo tentativo di salvarsi

Amilcare Marchetti, 54 anni, precipitato nell'invaso di Sernio-Lovero

Amilcare Marchetti, 54 anni, precipitato nell'invaso di Sernio-Lovero

Sernio (Sondrio), 25 novembre 2023 - È stato ripescato nella notte fra venerdì e sabato 25 novembre, il corpo senza vita di Amilcare Marchetti, 54 anni, precipitato nell'invaso di Sernio-Lovero, in Valtellina, mentre era impegnato in alcuni lavori di manutenzione al bacino artificiale di A2A, società di cui era dipendente. Il drammatico incidente è avvenuto venerdì 24 novembre dopo le 15, quando l'operaio, per cause ora al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Tirano, guidata dal capitano Riccardo Angeletti, è scivolato nell'acqua gelida. Ci sono i filmati a dare una prima ricostruzione dell'accaduto: l'uomo avrebbe nuotato per circa 10 minuti nell'acqua ghiacciata per cercare di guadagnare la riva e poi, stremato, è finito a fondo.

Amilcare Marchetti, 54 anni
Amilcare Marchetti, 54 anni

Il 54enne era solo nell'intervento di manutenzione. Era dotato di un giubbotto salvagente? Aveva scarpe idonee? Lo stabilirà l'inchiesta della Procura di Sondrio con le indagini dei carabinieri e la visione delle telecamere dell'impianto di A2a.

Nella notte i sub dei Vigili del fuoco fatti intervenire da Milano hanno recuperato il cadavere, ora ricomposto all'obitorio a disposizione dell'autorità giudiziaria. I magistrati valuteranno nelle prossime ore se sia necessaria l'autopsia o si possa restituire la salma del lavoratore, che risiedeva a Tirano, alla famiglia.

La nota di A2A

"Il Gruppo esprime profondo cordoglio per la perdita del collega e si unisce al dolore dei familiari. Sono in corso gli accertamenti per stabilire le dinamiche dell’accaduto; A2A si è immediatamente resa disponibile per fornire tutto il supporto necessario all’autorità giudiziaria”. Questa la nota messa dalla società dopo i tragici fatti.