STEFANO ZANETTE
Cronaca

Zerbolò, si tuffa nel Ticino e non riemerge: muore ragazzo di 15 anni di Motta Visconti

Da riva della spiaggia dell’ex colonia lo hanno visto in difficoltà e hanno chiamato i soccorsi: il giovane che si trovava in compagnia di tre amici è poi deceduto all’ospedale di Bergamo

Ticino, si è reso necessario l'intervento dell'elisoccorso

Ticino, si è reso necessario l'intervento dell'elisoccorso

Zerbolò (Pavia), 4 giugno 2023 – E’ stato ripescato dal Ticino ancora vivo, trasportato in gravissime condizioni con l'elisoccorso all'ospedale di Bergamo dove è morto poche ore dopo. Un ragazzino italiano di 15 anni di Motta Visconti (Milano), nel pomeriggio di domenica 4 giugno, è stato soccorso in Ticino, nel territorio comunale di Zerbolò, provincia di Pavia. L’adolescente si trovava sulla spiaggia dell'ex-colonia in compagnia di tre amici, quando ha deciso di fare il bagno, nonostante la giornata tutt'altro che calda, scandita anzi da pioggia intermittente con temporali sparsi.

Sta di fatto che dalla riva lo hanno visto andare in difficoltà in acqua e sono stati attivati i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i sommozzatori dei vigili del fuoco, che hanno in brevissimo tempo rintracciato il 15enne in acqua, ancora vivo anche se privo di conoscenza. Sono stati attimi molto concitati, tutto è stato fatto nel minor tempo possibile per cercare di salvare la vita al ragazzino, che è stato subito caricato col verricello a bordo dell'elisoccorso che nel frattempo era arrivato da Como. Il velivolo lo ha portato con la massima urgenza all'ospedale di Bergamo, dove il tentativo di salvargli la vita si è rivelato vano. I carabinieri stanno ascoltando i testimoni che si trovavano sulla spiaggia ed eseguendo tutte le procedure di rito. Il 15enne frequentava l’Itis Cardano di Pavia.