Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 giu 2022
22 giu 2022

Belgioioso, capotreno Trenord picchiato a colpi di catena da 4 persone: scatta lo sciopero

Astensione dal lavoro dalle 10 alle 12 di giovedì 23 giugno. Si tratta del terzo episodio in poche settimane: “Aggressione immotivata e improvvisa”

22 giu 2022
La Polizia ferroviaria alla stazione di Melzo, in provincia di Milano, dove un ragazzino di 13 anni � stato urtato da un treno ed � stato trasportato in condizioni serie all'ospedale Giovanni XXIII di Bergamo, non intubato ma con trauma cranico, facciale, all'addome e agli arti, 23 febbraio 2021. Secondo quanto riferito dal 118, il 13enne si trovava sulla banchina, quando � passato il treno. Sulla dinamica dell'incidente sta investigando la Polfer di Treviglio, 23 Febbraio 2021. Ansa/Andrea Canali
La polizia ferroviaria alla stazione di Melzo, in provincia di Milano
La Polizia ferroviaria alla stazione di Melzo, in provincia di Milano, dove un ragazzino di 13 anni � stato urtato da un treno ed � stato trasportato in condizioni serie all'ospedale Giovanni XXIII di Bergamo, non intubato ma con trauma cranico, facciale, all'addome e agli arti, 23 febbraio 2021. Secondo quanto riferito dal 118, il 13enne si trovava sulla banchina, quando � passato il treno. Sulla dinamica dell'incidente sta investigando la Polfer di Treviglio, 23 Febbraio 2021. Ansa/Andrea Canali
La polizia ferroviaria alla stazione di Melzo, in provincia di Milano

Ieri sera un capotreno di Trenord è stato aggredito da quattro persone alla stazione di Belgioioso, vicino a Pavia. Non appena si sono aperte le porte del treno, i quattro aggressori, armati di catene, si sono avventati sull’uomo senza proferire parole e hanno iniziato a picchiarlo, provocandogli diverse ferite e una frattura scomposta. Per solidarietà e protesta contro le condizioni di insicurezza del personale, Trenord ha proclamato uno sciopero di due ore, giovedì 23 giugno, dalle 10 alle 12.

L’episodio, avvenuto sul regionale 10780, è infatti la terza aggressione in pochi giorni. Domenica, un uomo ubriaco di 30 anni aveva preso a botte il macchinista e il capotreno, sempre di Trenord, nei pressi di Mortara. Appena una settimana prima, un altro capotreno era stato aggredito e inseguito da un uomo armato di taglierino nella stazione di Cesano Boscone.

"Questo gravissimo atto si aggiunge ad altri tre gravi episodi di aggressione successivi, in ordine temporale, ai fatti di Peschiera del Garda", denunciano tutte le sigle sindacali di Trenord. “Solidarietà e vicinanza ai lavoratori vittime di questi ennesimi drammatici episodi che testimoniano un trend di rapida crescita costante”, dichiarano i sindacati, chiedendo di avviare un confronto con le aziende del trasporto “per affrontare e risolvere le criticità legate alla sicurezza del personale, problema la cui soluzione non può più essere procrastinata”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?