MANUELA MARZIANI
Cronaca

Due cani salvati da condizioni terribili a Pavia: uno legato sul balcone, l’altro in gabbia in garage

Animali sequestrati e detentore denunciato per le gravi sofferenze procurate

Un cane in gabbia (Foto di repertorio)

Un cane in gabbia (Foto di repertorio)

Pavia, 27 giugno 2024 – Quando le guardie zoofile Oipa sono arrivate insieme alla polizia locale in un’abitazione del Pavese hanno trovato uno scenario da incubo. Due cani erano tenuti in condizioni terribili. La segnalazione in realtà era arrivata soltanto per uno, che si vedeva accedendo nel cortile dello stabile, una femmina di pastore Belga Malinois legata al parapetto di un balcone con un guinzaglio di appena 1,20 metri in stato di evidente disagio e stress. L’animale ridotta pelle e ossa, tanto da vedersi il costato, abbaiava sul balcone. Alla richiesta di motivare l’eccessivo stato di magrezza del cane, il presunto proprietario rispondeva di aver cambiato dieta a causa di problemi di nutrizione, ma non era in grado di fornire alcuna attestazione veterinaria che giustificasse la sua dichiarazione. Da un’autorimessa poi provenivano altri guaiti. Una volta aperta la serranda, nell’angolo del garage, al buio, le guardie zoofile hanno un altro pastore Belga Malinois, un maschio, rinchiuso in un kennel da trasporto. Fobico e in stato di forte stress, il cane faticava a mantenere la posizione eretta. Accanto a lui anche un secondo kennel per la detenzione della femmina. I cani microchippati, erano intestati a soggetti stranieri, non a chi li deteneva Visto la loro eccessiva magrezza, un mantello opaco ed escoriazioni sul corpo, le guardie zoofile hanno richiesto l’intervento dell’Ats Veterinaria, che ha confermato lo stato di salute precario degli animali, riscontrando disturbi comportamentali da stress. Sequestrati e condotti in una clinica veterinaria, ora i cani sono ospiti di una struttura convenzionata. Per il detentore è scattata la denuncia per detenzione incompatibile di animali produttiva di gravi sofferenze.