STEFANIA TOTARO
Cronaca

Triuggio, a villa Don Bosco il ribasso non basta: l’asta va ancora deserta

Nessuno vuole il complesso architettonico nonostante il prezzo sia sceso a un milione e mezzo di euro. Prossimo tentativo a gennaio 2024

La storica Villa Don Bosco a Triuggio

La storica Villa Don Bosco a Triuggio

Triuggio (Monza Brianza), 20 Settembre 2023 – È andata ancora deserta l'asta giudiziaria per la storica Villa Don Bosco, che un tempo ospitava le suore. Nessuno ha presentato offerte in vista dell'appuntamento fissato dal Tribunale di Monza, nonostante il prezzo base per la vendita online fosse di un milione 545mila euro, praticamente una svendita rispetto all'offerta minima fissata in 4 milioni di euro del 2021.

Ci si riproverà a gennaio, con una base d'asta che scende ancora a un milione 100mila euro. Il complesso architettonico si estende su oltre 4mila metri quadrati di superficie. Gli esperti avevano stabilito un valore di mercato in più di 6 milioni e 400mila euro così divisi: 2 milioni e 107mila euro per la villa padronale, 167mila euro per la portineria, 2 milioni e 464mila per il convento, 129mila per i corpi rustici e 1 milione e 545mila per i terreni.

Il lotto di vendita comprende l’intera proprietà: la villa, che risale al 1858, con anche un parco storico e aree verdi vicine, sono ubicate nella valletta del rio Cantalupo, gli edifici di carattere secolare come ad esempio lo storico collegio con camere e servizi e anche il refettorio con la cappella e i piccoli immobili di carattere accessorio utilizzati a rustici di campagna. La villa è stata anche proprietà della famiglia Caprotti e poi è passata ad una società in seguito fallita.