Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Torna la Fiaccola Votiva di Desio Viaggio al Santuario di Boves

Sono partiti in 60 per l’evento organizzato da 46 anni per ringraziare la Madonna al termine dell’attività sportiva

Un gruppo di giovani atleti trasporta a turno la Fiaccola con genitori e volontari
Un gruppo di giovani atleti trasporta a turno la Fiaccola con genitori e volontari
Un gruppo di giovani atleti trasporta a turno la Fiaccola con genitori e volontari

Dopo l’inevitabile break dovuto alla pandemia, è tornata quest’anno la tradizionale Fiaccola Votiva di Desio organizzata dal Centro Sportivo Desiano, una delle manifestazioni più storiche della città. Sono circa 60 i partecipanti, partiti venerdì dal cuore cittadino per raggiungere il Santuario Regina Pacis di Boves, in provincia di Cuneo, per percorrere un totale di 615 chilometri tra andata e ritorno. "Ci prepariamo ad accoglierli lunedì 25 aprile", ha detto il sindaco Simone Gargiulo. Dalle 17.30 in piazza Conciliazione sarà presente lo street food, alle 19.30 arriverà la fiaccola ed è prevista l’accensione della lampada votiva, la lettura della preghiera dell’atleta e l’accensione del tripode. Ad oggi sono oltre 34mila i chilometri percorsi dalla Fiaccola su e giù per la Penisola e anche all’estero. L’edizione di quest’anno, patrocinata da Regione, Provincia e Comune, è la numero 46. E vedrà tra i protagonisti anche i ragazzi della squadra di calcio integrato del CSD. La prima edizione fu nell’ottobre del 1975, verso il Santuario della Madonna di Oropa.

"L’evento - spiegano i promotori - vuole rappresentare are un gesto di ringraziamento alla Madonna al termine dell’attività sportiva della nostra associazione. Le partenze avvengono da Santuari Mariani o da Abbazie dedicate alla Madonna".

Ale.Cri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?