DARIO CRIPPA
Cronaca

Monza, la polizia sgombera la vecchia pista di hockey, occupata dal centro sociale Boccaccio

L’occupazione è durata solo cinque giorni, avevano protestato gli stessi ambientalisti

Sono intervenuti gli agenti della questura di Monza (foto di repertorio)

Sono intervenuti gli agenti della questura di Monza (foto di repertorio)

Monza, 20 giugno 2024 – Sgombero all'alba. Come era da attendersi, gli agenti della Questura di polizia di Monza, con l'appoggio della polizia locale, sono andati a sgomberare l'ultima area occupata dal centro sociale Boccaccio, la vecchia pista dell'hockey e pattinaggio di via Boccaccio 3.

A due passi da dove tutto era cominciato 21 anni fa, quando era nato il Foa, Fabbrica operaia autogestita. La quinta occupazione fallita negli ultimi mesi ancora una volta era prevista dagli stessi antagonisti, entrati sabato scorso in una struttura pubblica abbandonata, pericolosa e al centro di un'opera di riqualificazione nel prossimo Master Plan del Parco di Monza. Avevano protestato gli stessi movimenti ambientalisti. È durata 5 giorni. Una decina di occupanti, giovanissimi per lo più, se ne sono andati pacificamente all'arrivo delle camionette della polizia.