Capodanno a Seregno: 18enne ferito alla mano per un petardo, colpito anche l’amico 15enne

E' successo intorno a mezzanotte e mezza nella centralissima piazza Concordia, davanti alla basilica

Botti di Capodanno, due ragazzini feriti

Botti di Capodanno, due ragazzini feriti

Seregno (Monza), 1 gennaio 2024 – Due ragazzini feriti per i fuochi d'artificio, nella notte, in Brianza. È successo a Seregno. Ad avere la peggio un 18enne, che è ricoverato in ospedale dopo aver perso la falange di un dito. Meglio è andata all'amico di appena 15 anni, anche lui colpito dall'esplosione del petardo ma solo con delle schegge sulle gambe: se la caverà in dieci giorni. E' successo intorno a mezzanotte e mezza nella centralissima piazza Concordia, davanti alla basilica.

La dinamica precisa è ancora al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Seregno, prontamente intervenuti sul posto, insieme ai mezzi del 118, per verificare le condizioni dei giovani e cosa fosse successo di preciso. Non è chiaro se i fuochi pirotecnici fossero stati acquistati dai ragazzi o se abbiano raccolto dei fuochi rimasti inesplosi poco prima. Di certo c'è che il maggiorenne ha provato ad accendere il petardo, che gli è scoppiato in mano, raggiungendo anche l'amico nelle vicinanze. Molte le persone in quel momento nei paraggi, che hanno dato l'allarme e chiamato i soccorsi. Sul posto si sono fiondate una ambulanza e una automedica, che hanno subito preso in cura i ragazzi. Entrambi sono stati trasportati al pronto soccorso del San Gerardo. Il più giovane è stato medicato e poi dimesso con la prognosi di dieci giorni. Il maggiorenne è ancora ricoverato. Nonostante la ferita al dito le sue condizioni non destano ulteriori grosse preoccupazioni. I carabinieri hanno avviato comunque le indagini per cercare di delineare meglio l'accaduto, anche attraverso l'ausilio di telecamere di videosorveglianza nella zona. I due giovani, di Seregno, avevano trascorso la serata con amici.