"Qui terapie su misura. Siamo tornati al passato"

Andrea Mandelli, presidente Fofi: ruoli distinti, non ci sostituiamo alle aziende

"Qui terapie su misura. Siamo tornati al passato"

"Qui terapie su misura. Siamo tornati al passato"

"La farmacia può aumentare la propria capacità produttiva. Ma l’azienda deve fare l’azienda". Nessuna sovrapposizione, né concorrenza. Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini dei farmacisti italiani (Fofi) e della Federazione degli Ordini dei farmacisti della Lombardia, distingue compiti e ruoli partendo da una premessa - "Nessuno in Italia e in Lombardia rimarrà senza una cura" - e da un invito: "Fidatevi dei farmacisti: una soluzione c’è sempre".

L’allarme relativo alla carenza dei medicinali però risuona forte da più parti.

"La nostra Federazione già due anni fa ha sollevato il problema. C’è un problema non solo italiano ma mondiale di produzione dei medicinali. Prima il Covid, poi le guerre hanno creato delle difficoltà a tutta la catena di approvvigionamento del farmaco".

Quali sono i problemi?

"Se ne producono meno perché mancano materie prime per realizzare i blister che contengono le pastiglie. Manca anche la plastica".

In questo scenario, come si colloca l’incremento delle preparazioni farmaceutiche?

"È una tradizione antica, che negli anni ’60 è stata accantonata con il boom dell’industria farmaceutica. Il ritorno alla farmacia che non solo vende ma prepara è la risposta a una serie di fattori, in primis a una società dove non basta più curarsi ma si vuole stare bene. Da qui il ricorso agli integratori, ad esempio. L’attività galenica è stata sostenuta anche dall’attenzione alla cura degli animali. Ma l’aspetto più importante, il valore aggiunto, è quello che definisco il “carattere sartoriale“: in farmacia si producono farmaci su misura, in base alle indicazioni dei medici, “tagliati“ sulle esigenze dei pazienti. Cure personalizzate, penso alle necessità di garantire ai bambini dosaggi adeguati di alcuni principi attivi, o agli anziani".

Le preparazioni possono sopperire alle carenze dei medicinali delle case farmaceutiche?

"Quando è mancato l’antibiotico (amoxicillina), le farmacie si sono messe a disposizione. Ma le aziende devono fare le aziende". L.B.