L’impegno smart in municipio: sensori d’aria e videosorveglianza con la nuova illuminazione

L’impegno smart in municipio: sensori d’aria e videosorveglianza con la nuova illuminazione
L’impegno smart in municipio: sensori d’aria e videosorveglianza con la nuova illuminazione

Soddisfatto della scalata di posizioni in classifica l’assessore monzese alla Transizione digitale Carlo Abbà (nella foto): "Un risultato che testimonia l’impegno in corso a tutti i livelli per offrire ai cittadini servizi sempre più smart e innovativi e per rendere l’Amministrazione sempre più aperta, ed inclusiva".

"L’indagine di Forum Pa si è basata su dati reali quanto più oggettivi possibili e estremamente analitici e approfonditi – spiega Fabio Conzi, direttore del settore Agenda digitale del Comune di Monza – In tutti e tre i dating abbiamo registrato buoni risultati e ottime prospettive. In Amministrazioni digitali si è valutata la capacità di dare servizi online, rispetto cui Monza offre un buon servizio: oltre ai siti comunali, il Comune è coperto anche dalle piattaforme nazionali come Spid, Cie, o Pago Pa; ottimo il risultato anche in Comuni aperti, vista la prolifica attività sui social, e bene il rating Città connesse, considerando che da aprile 2023 è partito il progetto per rendere Monza smart. Insieme alla nuova illuminazione verranno via via inseriti sistemi di sensori (come quelli per la qualità dell’aria) e device (come la videosorveglianza), grazie a cui prevediamo risultati importanti entro l’estate 2025". Soddisfatto anche il sindaco Paolo Pilotto, che intravede un trend in crescita: "Il nostro capoluogo sta dimostrando, passo dopo passo, un costante progresso nei suoi principali indicatori che ne fanno una città all’altezza delle aspettative elevate dei suoi cittadini".

A.S.