Le imprese eroiche. In piedi da oltre 40 anni. La Regione premia l’azienda che resiste

Ieri la cerimonia in Villa Reale con il riconoscimento di 34 attività storiche. L’assessore Guidesi: "Realtà che si sono dimostrate più forti delle avversità". .

Le imprese eroiche. In piedi da oltre 40 anni. La Regione premia l’azienda che resiste

Le imprese eroiche. In piedi da oltre 40 anni. La Regione premia l’azienda che resiste

Dai preziosi agli utensili, dalla fotografia agli alimentari, arriva a Monza l’evento itinerante di premiazione delle Attività storiche riconosciute dalla Regione Lombardia. Un’iniziativa dedicata a negozi, locali e botteghe artigiane che hanno svolto il proprio esercizio senza interruzioni per un periodo non inferiore a 40 anni.

Sono 34 le ’nuove’ imprese storiche della provincia di Monza e Brianza premiate con il marchio identificativo: con queste salgono a 162 le piccole realtà del territorio che possono fregiarsi del marchio di “Attività storica“ rilasciato dalla Regione.

La cerimonia si è svolta nella Sala degli Specchi della Villa Reale, dove l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Guido Guidesi, promotore dell’iniziativa, ha consegnato il riconoscimento. Presente anche il presidente della Consulta di Monza e Brianza della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Raffaele Romanò.

"Per capire qual è il segreto della forza economica e sociale della Lombardia – ha sottolineato l’assessore Guido Guidesi – esperti e analisti dovrebbero studiare l’evoluzione delle nostre attività storiche. Si tratta di negozi e piccole imprese che hanno resistito nei decenni dimostrandosi più forti delle avversità: hanno superato contingenze economiche negative o periodi difficili di accesso alla liquidità. Hanno saputo rinnovarsi, nella tradizione, e restare competitivi, con attività che spesso coincidono con la storia delle loro famiglie".

"La manifestazione – gli fa eco Raffaele Romanò – segnala la vicinanza di Regione Lombardia al mondo del commercio e in particolare a chi ha raggiunto un traguardo di anzianità lavorativa così significativo. Si tratta di attività che definisco eroiche: questo è un riconoscimento e un ringraziamento per la loro grande passione e professionalità". Premiati imprenditori di tutta la Brianza. Ecco l’elenco.

Barlassina: Elli, 1953 (preziosi). Biassono Ferrutensili Rcm, 1959. Brugherio: Bar Ristorante Oriani, 1959. Carate Brianza: Ottica Caslini, 1949. Ceriano Laghetto: Ferrario Bomboniere, 1963.

Sei imprese di Cesano Maderno: Nesis, 1980 (ristorazione); Enoteca Colombo, 1961; Ottica Arisi, 1959; Angolo Divino, 1963, alimentari e specialità alimentari; Gurnari, 1973 (cura della persona); Distributore Carburanti Saetti, 1963.

A Lazzate: Dal Manan Salumeria, dal 1891 e poi dal 1911, alimentari e specialità alimentari; Vago L’enoteca Dei Fedel, 1959. A Limbiate: Minotti 1970, alimentari e specialità alimentari. A Lissone: Boscolo Guido, 1980, Bottega artigiana storica (attrezzature). Erba Emilio Cart, 1953, Cartoleria e libreria. A Meda: Medaplast, 1962, Casa e arredamento; Gamma, 1965, Casa e arredamento; Supermercato Medese, 1938; Macelleria Botta, 1973; Ortopedia Sanitaria Riva, 1964.

A Mezzago Panetteria Radaelli, 1939. A Monza: Silvano Hair, 1977; Macelleria Sanvito, 1970; Drogheria Cirla, 1978. A Ornago: Acconciature Villa, dal 1964. A Seregno: Ottica Frigerio, 1979, Ottica e fotografia. A Seveso: Paleari Abbigliamento, 1944; Panificio Santambrogio, 1941; Biciclette In Piazza, 1935, Auto e Moto. A Sovico: Nicolini Ferramenta, 1971. A Varedo: Bar Jolly, 1979, Bar e tabaccheria; Trattoria Krember, 1958, Ristorazione. A Vimercate: Migliorini 1948 (preziosi).