BARBARA APICELLA
Cronaca

Adottato dalla Brianza In bicicletta dalla Sicilia ha trovato ospitatlità nel cuore dei monzesi

Un posto per dormire, una colazione e una cena grazie a Facebook

Adottato dalla Brianza  In bicicletta dalla Sicilia  ha trovato ospitatlità  nel cuore dei monzesi

Adottato dalla Brianza In bicicletta dalla Sicilia ha trovato ospitatlità nel cuore dei monzesi

di Barbara Apicella

È bastato un post sul gruppo Facebook “Sei di Monza se…” per scatenare la solidarietà. Centinaia le risposte all’appello lanciato da Ugo Brischetta, un 32enne di Piazza Armerina (Enna) che sta facendo il giro d’Italia in bicicletta e che ha chiesto ai monzesi di incontrarli per conoscere meglio la città. Centinaia le reazioni al suo post: i complimenti per la sua impresa, la generosità di aprire le porte della propria casa per la colazione o per la cena, e ci sono stati anche alcuni ristoratori che gli hanno già preparato il tavolo. È rimasto senza parole il giovane ciclista siciliano. "Questo viaggio mi sta riservando tante bellissime sorprese" racconta. Perché dietro a quel viaggio c’è una profonda ferita. Ugo, che nella vita fa l’interior designer, a febbraio ha perso il lavoro. "Ho passato un periodo difficile dal punto di vista emotivo. Mi sono subito rivolto agli specialisti, ma non è servito a nulla". Fino a quando ha provato a risalire la china, affidandosi alla bicicletta. "Sono partito l’1 luglio. Ho caricato la mia mountain bike anche con la tenda e il sacco a pelo". Un viaggio che si sta rivelando un’ottima terapia. "Oggi mi sento felice. In queste settimane ho incontrato tante persone, ho scoperto tanta generosità. C’è chi mi ha aperto le porte di casa per un pasto o anche per dormire, chi mi ha messo a disposizione il suo campo per montare la mia tenda e dormire sotto le stelle". Come a Monza. "Appena ho letto il post è stato istintivo invitarlo a cena - ha commentato Mario Galbiati, gestore di un noto ristorante frequentato anche da vip e calciatori -. Io adoro la Sicilia e per questo ho aperto subito le porte del mio ristorante". Si è mobilitata anche l’associazione Fiab-Monzainbici. "Per chi fosse a Monza e volesse offrire ospitalità e amicizia in questi giorni", l’appello sul gruppo . Ma gli inviti arrivano anche da fuori Monza. "Se passi da Bellusco sarò lieta di conoscerti e di fare colazione insieme", scrive Alessandro. Ma c’è anche chi ìpronto a incontrarlo anche solo per un saluto sotto i portici dell’Arengario

"Stasera passiamo a salutarti", ha aggiunto Enza Robortella. Anche il consigliere comunale Massimiliano Longo lo ha invitato in un noto locale di via Bergamo. "Ti aspetto alle 20.30 per la cena e per presentarti tanti amici".