“Vogliamo azzerare le liste d’attesa in tre anni. I pronto soccorso lombardi? Devono essere i migliori d’Italia”

L’assessore Bertolaso in visita a Brescia: vogliamo consentire a chiunque di poter prenotare le visite mediche in un tempo ragionevole. Majorino (Pd): se andiamo con i ritmi della Giunta Fontana ci vorranno 30 anni

Guido Bertolaso
Guido Bertolaso

Milano – L’obiettivo della Regione Lombardia sul fronte sanità? “Azzerare le liste d'attesa entro i prossimi tre anni e fare dei pronto soccorso della Lombardia i migliori d'Italia”. A dirlo è l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Guido Bertolaso alla Camera di Commercio di Brescia davanti ai sindaci della provincia.

Bertolaso ha incontrato i vertici della sanità bresciana, i neo nominati direttori generali delle tre Asst Spedali Civili, Garda e Franciacorta, e Claudio Sileo direttore generale dell'Ats di Brescia. "Vogliamo rendere i nostri pronto soccorso i migliori del Paese - ha spiegato - è il minimo che i cittadini si aspettano da una regione come la Lombardia. Non meno importati le liste d'attesa che ci impegneremo ad azzerare, consentendo a chiunque di poter prenotare le visite mediche in un tempo ragionevole”. 

Alle parole di Bertolaso non si è fatta attendere la replica di  Pierfrancesco Majorino, capogruppo regionale lombardo del Pd: "Se andiamo al ritmo della Giunta Fontana, per azzerare le liste d'attesa di anni ce ne vogliono 30, altro che 3!". "Senza mettere in discussione le regole di ingaggio della sanità privata e la necessità di nuove organizzazioni territoriali, con queste tempistiche rimarremo al palo e a pagarne le conseguenze saranno sempre e solo i cittadini", ha aggiunto il capogruppo dem.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro