Ipotesi terzo mandato, Sala: “Non lo farei, sono ultra motivato ad arrivare bene al 2027”

In caso di riforma il primo cittadino non si ricandiderebbe: “Capisco i colleghi che lo chiedono, ma per Milano non andrebbe bene una governance più lunga di dieci anni”

Beppe Sala

Beppe Sala

Milano, 20 novembre 2023 - Se ci dovesse essere una riforma per permettere ai sindaci di fare un terzo mandato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, non si ricandiderebbe. Lo ha affermato il primo cittadino spiegando di essere “ultra motivato a fare bene e ad arrivare bene al 2027” e sottolineando come la richiesta arrivi “con molta energia” da alcuni colleghi sindaci ma come non lo riguardi affatto.

“Anche se ci fosse un terzo mandato – ha ribadito Sala – non credo che vada bene per una città come Milano avere una governance più lunga di dieci anni. Capisco che a qualcuno può interessare ma non a me personalmente. Siamo rimasti l'ultimo Paese in Europa con questa regola. Capisco gli altri sindaci che lo chiedono, ma non mi riguarderebbe” ha tagliato corto il primo cittadino.

Passando poi ai temi delicati dell'attuale situazione sicurezza e degli anni difficili dell’Expo, Sala ha aggiunto: “Onestamente adesso io ho molta motivazione e devo dire che per le mie caratteristiche personali quando le cose sono difficili riesco anche a mettere ancora più volontà. Ho passato anni terribili nella preparazione dell'Expo e ne sono venuto fuori, adesso siamo in una fase difficile e c'è gente che in queste fasi si scoraggia ma io invece trovo energia”.