A Villa Necchi Campiglio il trionfo da tavola di Gio Ponti: l’iniziativa del Fai

Con l’iniziativa del Fai sarà possibile ammirare il sarà possibile ammirare il centrotavola ideato dall’architetto e designer in collaborazione con Tomaso Buzzi. Ad accompagnare la visita sarà un podcast

Trionfo da tavola di Gio Ponti a Villa Necchi (Foto Barbara Verduci)

Trionfo da tavola di Gio Ponti a Villa Necchi (Foto Barbara Verduci)

Milano, 5 dicembre 2023 – Dal 6 dicembre al 28 gennaio 2024, a Villa Necchi Campiglio a Milano, sarà possibile ammirare il centrotavola ideato da Gio Ponti con la collaborazione di Tomaso Buzzi e modellato da Italo Griselli per la Richard Ginori, nella storica manifattura di Doccia a Sesto Fiorentino, tra il 1927 e il 1929.

L'iniziativa è stata promossa dal Fai - Fondo per l’Ambiente Italiano e dalla Fondazione Museo Archivio Richard Ginori della Manifattura di Doccia. Il centro tavola di Ponti è una vera e propria creazione scultorea incentrata sulla figura allegorica dell’Italia adagiata su una conchiglia e contornata da animali araldici e altri piccoli elementi in porcellana. Si tratta di una composizione di ben 41 elementi originali che reinterpreta i sontuosi centrotavola in chiave Art Decò, imitando la spina di un circo romano.

Il grande Trionfo da tavola fu commissionato all’azienda toscana dal Ministero degli Esteri e ideato per ornare le tavole delle sedi diplomatiche in occasioni di grandi cerimonie. È la prima volta che viene esposto in una casa museo. “Restituire l'originario contesto agli oggetti d’arte, ma anche d’uso, rientra nella politica culturale e nelle pratiche di valorizzazione del Fai nei suoi Beni, che non sono musei, ma case, come Villa Necchi, e che come tali sono mantenute, allestite e raccontate, nei capolavori d’arte, così come negli arredi e negli oggetti”, spiegano dal museo.

La collaborazione tra Gio Ponti e Tomaso Buzzi e le visite del FAI

Il centrotavola è anche una rara testimonianza della collaborazione tra Gio Ponti e Tomaso Buzzi, che nella sala da pranzo di Villa Necchi ha realizzato due grandi consoles decorate con grandi arazzi di Bruxelles del XVI secolo. Alzando lo sguardo dalla tavola al soffitto, l'esposizione sarà anche l’occasione per ammirare gli stucchi a basso rilievo sul soffitto a firma di Piero Portaluppi: motivi naturalistici come alberi, fiori, serpenti, aironi e motivi astrologici che creano un contesto uniforme in cui l’ambiente e il centrotavola sono ben accostati. Sarà valorizzata anche la collezione di ceramiche di Villa Necchi Campiglio, alcune delle quali firmate dallo stesso Ponti e prodotte dalla Richard Ginori.

Trionfo da tavola di Gio Ponti (Foto Barbara Verduci)
Trionfo da tavola di Gio Ponti (Foto Barbara Verduci)

Ad accompagnare la visita sarà un podcast, a cura di Oliva Rucellai, capo-conservatrice del Museo Ginori, sulla storia e la realizzazione del Centrotavola per il Ministero degli Esteri di Gio Ponti. Verranno inoltre organizzate delle visite guidate speciali a cura del Fai, dedicate all’allestimento, alle tradizioni di casa e al racconto dell’opera in mostra e affidate a guide professionali che oltre raccontare l’opera permetteranno di conoscere il Museo Richard Ginori della manifattura di Doccia. Infine, in accordo con l’Associazione Amici di Doccia, il Fai organizzerà un evento di raccolta fondi per contribuire al restauro di uno dei pezzi della sua collezione.

Informazioni generali

Quando: dal 6 dicembre 2023 al 28 gennaio 2024 Dove: Villa Necchi Campiglio – Via Mozart 14, Milano Orari: dal mercoledì alla domenica, dalle 10.00 alle 18.00. Ultimo ingresso alle ore 17.00. Biglietti: Intero € 15; Ridotto (6-18 anni) € 9; Famiglia (2 adulti e figli 6/18 anni) € 39; Iscritti FAI e National Trust gratuito; Bambini fino ai 5 anni gratuito; Studenti universitari (fino ai 25 anni) € 9.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro