Tornano i La Crus: nuovo disco e tour. Quando esce “Proteggimi da ciò che voglio”

La band milanese era ferma dal 2008, se si eccettua una partecipazione in via eccezionale al festival di Sanremo nel 2011

Milano, 22 febbraio 2024 – Il nome dei La Crus fa palpitare i cuori degli appassionati di musica indipendente italiani anni ‘90 e 2000. Dopo uno stop di quindici anni –inframezzato da una partecipazione in via eccezionale a Sanremo nel 2011 – la band formata da Mauro Ermanno Giovanardi, Cesare Malfatti e Alessandro Cremonesi torna per la gioia dei tanti fan rimasti “orfani” del loro pop d’autore, elegante ma mai autoreferenziale. Denso, anzi, di significato e tensione poetica.

I La Crus sono nati nel 1991
I La Crus sono nati nel 1991

Anticipato dai singoli “Io confesso” con Carmen Consoli e “Come ogni volta” con Colapesce e Dimartino, serviti a preparare il terreno, il 22 marzo uscirà su tutte le piattaforme digitali per l’etichetta Mescal “Proteggimi da ciò che voglio”. Esiste anche una versione limitata in vinile, 500 copie numerate, che include anche un 45 giri con i due singoli apparsi in precedenza, impreziositi dai featuring con altri apprezzati artisti della scena italiana.

L’annuncio del nuovo disco è stato dato dalla band stessa sul suo profilo Instagram ufficiale, attivo da quando il gruppo, nato nel 1991, ha ripreso in mano gli strumenti dopo un concerto di addio al teatro Arcimboldi nel 2008, rimasto nel cuore dei fans. 

Il post su Instagram

“È con grandissima emozione che, dopo quasi vent’anni, vi annunciamo l’uscita del nostro nuovo album di inediti “Proteggimi Da Ciò Che Voglio” – si legge sul social network – prevista per il 22 di marzo su tutte le piattaforme digitali”. Una settimana prima i La Crus torneranno sul palco, per un concerto al Teatro Sperimentale di Pesaro, prima data del tour.

L’edizione in vinile

Il vinile è un’edizione limitata di 500 copie numerate e include in omaggio il 45 giri con le nuove versioni di “Io confesso” con Carmen Consoli, un reworking di un brano realizzato nel 2010 con la cantantessa catanesa e mai venuto alla luce, e di “Come Ogni Volta” con Colapesce e Dimartino. Il vinile sarà disponibile solo in rete, sullo store di Mescal Musica, e ai concerti della band milanese. 

I temi dell’album

“Nel disco ricorrono alcune tematiche come quella del tempo, del lavoro, dell’angoscia e dello smarrimento sempre più diffusi, di una libertà illusoria che ci spinge a desiderare cose da cui invece dovremmo proteggerci – dicono i La Crus, sempre nel post Instagram – La sfida è quella di far convivere nelle canzoni due elementi contrastanti: uno sguardo politico e uno poetico, tanto che fra di noi le abbiamo definite con un po’ d’ironia ‘Canzoni Polietiche’. Politiche, poetiche e soprattutto etiche”.

L’auspicio è raggiungere nuovi ascoltatori, senza deludere i fan di sempre. “Sperando che chi ci ha seguiti fin dai primi lavori, e in questi lunghi anni di assenza ci ha continuato ad ascoltare – sono ancora Joe, Cesare e Alex a parlare via social – insieme ad un nuovo e ipotetico pubblico, possa condividere questa visione, questa crescita e consapevolezza, che possa apprezzare e continuare ad emozionarsi, perché queste nuove canzoni sono il frutto di lunghe riflessioni e di un sincero amore per la musica. Non sappiamo fare altrimenti. Entrate a guardarvi dentro, e intorno, insieme a noi”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro