Un ficus in regalo alla scuola Volta in nome di Falcone

A Cologno Monzese, donato un ficus in onore di Giovanni Falcone nel contesto del progetto nazionale Un albero per il futuro. Studenti coinvolti nella difesa ambientale e nella lotta alle mafie.

Un ficus in regalo alla scuola Volta in nome di Falcone

Un ficus in regalo alla scuola Volta in nome di Falcone

Impegno sociale, educazione alla legalità, ma anche salvaguardia ambientale. Ha fatto tappa a Cologno l’Albero di Falcone, fulcro del progetto nazionale Un albero per il futuro, promosso dal ministero della Transizione ecologica. L’altra mattina, il sindaco Stefano Zanelli e l’assessore all’Istruzione Alessandro Del Corno hanno partecipato alla cerimonia di donazione di un ficus, dedicato al magistrato ucciso dalla mafia, che si è tenuta al palazzetto dello sport. "Il ficus è stato regalato al nostro istituto dai Carabinieri forestali nell’ambito del progetto che vedrà gli studenti delle classi prime impegnati attivamente in un percorso di difesa e valorizzazione dell’ambiente, che passerà anche dalla cura di alcuni alberi che saranno messi a dimora sul territorio", ha spiegato Incoronata Nigro, dirigente della scuola Alessandro Volta. A oggi sono oltre mille i plessi che hanno intrapreso questo percorso verso la consapevolezza dell’importanza degli alberi per il contenimento dei cambiamenti climatici. Solo nel triennio 2020-2022 sono state donate oltre 500mila piantine e, dallo scorso aprile, l’offerta di specie autoctone si è arricchita di un albero simbolo dell’impegno verso lo Stato e la lotta alle mafie: l’Albero del giudice Giovanni Falcone. Alcune gemme del famoso ficus macrophillacolumnarismagnoleides, che cresce vicino la casa del magistrato assassinato nel 1992, infatti, sono state prelevate grazie alla collaborazione fra carabinieri, Fondazione Falcone, Comune e Sovrintendenza di Palermo e duplicate nel moderno centro nazionale carabinieri per la biodiversità forestale di Pieve Santo Stefano. Questi alberi contribuiranno a formare un grande bosco diffuso formato dalle giovani piante messe a dimora e curate da tutti gli studenti.

Laura Lana

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro