Statue coperte: "Aiutiamo i senzatetto"

Flash mob a Milano per sensibilizzare sull'emarginazione sociale. Statue di personaggi illustri coperte per ricordare l'importanza di aiutare chi vive per strada.

Statue coperte: "Aiutiamo i senzatetto"

Statue coperte: "Aiutiamo i senzatetto"

"Saverio, come Da Vinci, stanotte ha dormito qui. Chi vive in strada ha bisogno di tutta la nostra attenzione. Copriamo le persone più importanti della città". È quello che è scritto sopra un pannello ai piedi della statua di Leonardo da Vinci avvolta da una grande coperta in piazza della Scala. Stessa cosa per le statue di Alessandro Manzoni e Cristina Trivulzio di Belgioioso, rispettivamente in piazza San Fedele e in piazza Belgioioso.

Il flash mob, intitolato “Copriamo le persone più importanti della città” è stato presentato ieri mattina, di fronte a Palazzo Marino, dall’assessore al Welfare e Salute Lamberto Bertolé con la collaborazione del presidente di Fondazione Progetto Arca, Alberto Sinigallia.

"Quello di oggi – ha detto Bertolé – vuole essere un gesto simbolico per ricordare e ricordarci che tutti i giorni tanti uomini e donne vivono una situazione di difficoltà che li condanna alla marginalità e all’esclusione sociale. Una condizione che non può e non deve mai trasformarsi in invisibilità. Con questa iniziativa vogliamo affermare con forza ‘io ti vedo!’ e far conoscere a cittadini e cittadine il grande lavoro che, insieme alla rete di associazioni che collaborano con noi, come Progetto Arca, mettiamo in campo, non solo in inverno, per garantire ospitalità e un percorso individualizzato di reinclusione a chiunque chieda aiuto". "Negli ultimi anni – ha aggiunto Sinigallia – abbiamo notato un aumento delle richieste di aiuto da parte delle persone che vivono in strada. Sono richieste che partono dal sostegno alimentare, a cui andiamo incontro con la nostra Cucina mobile presente giorno e notte in città, ma anche richieste di attenzione e di ascolto", come quelle ‘interpretate’ dalle statue di personaggi illustri che rimarranno coperte per tutta la giornata.Martina Prandina

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro