ANDREA GIANNI
Cronaca

Stadio, sicurezza e Ambrogini . Bordate di Salvini e replica di Sala: "Non sono un “ganassa“ come lui"

Il leader della Lega punta alla riconquista di Milano: Giunta stanca e poco motivata, battiamo le periferie. Scambi di accuse sulla questione San Siro. E Fontana promuove il progetto dell’Inter a Rozzano: è bello.

Stadio, sicurezza e Ambrogini . Bordate di Salvini e replica di Sala: "Non sono un “ganassa“ come lui"

Stadio, sicurezza e Ambrogini . Bordate di Salvini e replica di Sala: "Non sono un “ganassa“ come lui"

Dallo stadio alla sicurezza, fino alle polemiche per l’Ambrogino d’oro al comico Andrea Pucci. L’attacco a 360 gradi è arrivato dal ministro alle Infrastrutture e leader della Lega Matteo Salvini. Seguito da una replica, punto su punto, del sindaco Giuseppe Sala. Ma andiamo con ordine, partendo dalla mattinata e dalla visita di Salvini a un gazebo del Carroccio. "Se lo stadio non c’è a Milano è per colpa del sindaco e di un’amministrazione comunale che hanno perso anni senza far nulla", ha detto il vicepremier. Poi la polemica sull’Ambrogino d’oro: "Ma vi pare normale che il sindaco di Milano deve occuparsi di Pucci? Se il sindaco di Milano e la sinistra a Milano ha tempo da perdere coi comici è un problema". Sul fronte sicurezza, una nuova bordata diretta verso Sala. "Milano è una città straordinaria – ha detto Salvini rispondendo alle domande dei giornalisti – che ci sia un problema sicurezza in diversi quartieri e anche in pieno centro è evidente. Se il sindaco dice che è colpa di un complotto, dei cittadini cattivi e dei giornalisti compiacenti, parliamone".

La conclusione punta dritto alle elezioni, con l’obiettivo di strappare Milano al centrosinistra. A Milano "vedo un’amministrazione stanca e non molto motivata. Come Lega e centrodestra stiamo già ragionando quartiere per quartiere su come essere vincenti e convincenti con i milanesi a differenza delle ultime due volte. Quindi io qualche idea già ce l’ho in testa...". Dichiarazioni seguite da quelle, con toni pacati, del presidente della Regione Attilio Fontana: "Che si debba rivincere a Milano non ci sono dubbi. E il fatto che la sicurezza sia un problema oggettivo è altrettanto vero. Io sono convinto che con anche l’aiuto e la partecipazione del governo ci potranno essere delle soluzioni finalmente definitive". Poi ha speso parole positive sul progetto dello stadio dell’Inter a Rozzano.

Sala ha affidato la sua replica a Salvini ai social, assicurando che la Giunta è "motivata e compatta". Sul tema della sicurezza "venerdì prossimo, assieme all’assessore Granelli e a Franco Gabrielli, spiegherò cosa intendiamo fare ma non sono un “ganassa“, come si dice a Milano, non sono come quelli che quando sono all’opposizione chiedono le dimissioni del ministro degli Interni perché non sa gestire gli sbarchi e poi quando governano loro fanno di peggio". Spazio, nella sua replica, anche alla questione Andrea Pucci: "C’è una cosa che si chiama sistema valoriale, che magari per lei è roba da radical chic, come ama spesso definirmi, ma che invece per me è parte del senso di sentirmi istituzione. Come istituzione sento il dovere di intervenire ogni qualvolta vedo che si contravviene allo spirito ambrosiano che ha fatto grande la nostra città". Infine il nodo stadio: "Devo tirar fuori le sue dichiarazioni di questi anni, sempre contraddittorie? Dobbiamo parlare del vincolo che il vostro governo ha posto e che certamente non aiuta?".