Quotidiano Nazionale logo
19 gen 2022

Sesto San Giovanni: un murales per Gino Strada

L'opera sarà firmata dal noto writer King Raptuz e guarderà la futura Città della Salute e della Ricerca

laura lana
Cronaca
L'opera in via di realizzazione in viale Italia
L'opera in via di realizzazione in viale Italia

Sesto San Giovanni (Milano), 19 gennaio 2022 – Un murales dedicato a Gino Strada. Sta nascendo sulla facciata della cabina dell’Enel e lo sta realizzando il noto writer King Raptuz. La città continua a rendere omaggio al medico sestese, scomparso il 13 agosto. In questi giorni, sull’opera d’arte in viale Italia sono apparsi i primi lineamenti che hanno svelato il volto del fondatore di Emergency. Oltre al writer, il progetto vede la collaborazione di E-distribuzione e del Comune che ha concesso le autorizzazioni per il murales.

“Abbiamo deciso di omaggiare un grandissimo sestese, un simbolo della nostra città, con un murales colorato che sta prendendo forma – ha commentato il sindaco Roberto Di Stefano -. Vogliamo ricordare l'impegno, la passione e l'amore senza fine che hanno caratterizzato ogni attività, in Italia e all'estero, di Gino Strada, il cui sguardo sarà rivolto verso la Città della Salute e della Ricerca che prenderà vita sulle ex aree Falck”. Un’opera di grandi dimensioni, all’angolo con via Puricelli Guerra, che nei giorni scorsi aveva destato la curiosità dei sestesi, non essendo ancora stato disegnato il profilo del chirurgo di guerra per il comitato internazionale della Croce Rossa, che ha svolto il suo lavoro di medico in scenari difficili come l’Afghanistan e la Somalia.

“Il suo volto e il suo nome rimarranno per sempre scolpiti nella storia di Sesto San Giovanni – ha sottolineato Di Stefano - Nel giro di un paio di settimane, l'opera, che occuperà tre lati della cabina e riporterà anche una frase di Gino Strada, sarà terminata e verrà presentata alla cittadinanza con un'inaugurazione ufficiale”.

Si tratta dell’ultimo tributo, dopo che nei mesi scorsi l’Avis aveva deciso di intitolargli la nuova sede sotto i portici di via Marconi, nel negozio sequestrato alla mafia dove per anni ha trovato spazio l’Informagiovani. Infine, la commissione Toponomastica del Comune ha deciso di dedicare a Gino Strada lo slargo dell’ospedale cittadino, accogliendo in parte una proposta che era stata avanzata già la scorsa estate da cittadini, associazioni e comitati: l’istanza, con tanto di petizione online e raccolta firme, chiedeva di intitolare a Gino Strada e Teresa Sarti il nosocomio di viale Matteotti. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?