Violenza sessuale a Sesto San Giovanni, picchiata e stuprata a 89 anni: il Dna incastra l'aggressore

Milano, l’agguato all’anziana vittima nell’androne di casa. Per l'egiziano 42enne senza fissa dimora la Procura chiederà il giudizio immediato

Ad accorgersi delle violenze è stato il custode del palazzo
Ad accorgersi delle violenze è stato il custode del palazzo

Sesto San Giovanni (Milano), 22 Dicembre 2023 - L'analisi del dna incastra il 42enne egiziano senza fissa dimora sottoposto a fermo in carcere per avere picchiato e violentato lo scorso settembre per un’ora nell’androne di casa a Sesto San Giovanni un'anziana di 89 anni con deficit cognitivi. I campioni biologici prelevati dai carabinieri sul luogo dell'aggressione sono stati sottoposti ad esame da un esperto nominato dal gip del Tribunale di Monza Gianluca Tenchio in incidente probatorio e corrispondono al dna dell'indagato, che invano anche questa mattina ha tentato di fare rinviare l'udienza nominando il terzo difensore diverso.  Ora la pm della Procura di Monza Emma Gambardella ha intenzione di chiedere per il 42enne il giudizio immediato.

Approfondisci:

Sesto, violentata a 89 anni sul pianerottolo di casa: ecco come è stato rintracciato l’aguzzino

Sesto, violentata a 89 anni sul pianerottolo di casa: ecco come è stato rintracciato l’aguzzino

Dopo gli abusi, avvenuti nella notte tra il 26 e il 27 settembre, l’uomo ha anche derubato dei soldi che aveva nella borsetta la donna, che era uscita di notte per andare in farmacia e, durante il tragitto, ha incontrato il 42enne. L’uomo sembrava gentile e tranquillo e si era offerto di riaccompagnarla a casa: non appena arrivati, però, l’ha malmenata e ha abusato di lei per circa un’ora.

Il giorno successivo il custode del palazzo si è accorto di alcune macchie di sangue nell’androne e ha chiamato i carabinieri. I militari hanno trovato la donna in stato confusionale con alcune lesioni sul corpo ed è stata portata alla clinica Mangiagalli, dove i medici l’hanno soccorsa e hanno trovato tracce degli abusi sessuali.

Approfondisci:

Anziana di 89 anni stuprata a Sesto. Parla la portinaia: “Ho visto i capelli per terra e ho pensato al peggio”

Anziana di 89 anni stuprata a Sesto. Parla la portinaia: “Ho visto i capelli per terra e ho pensato al peggio”

Le immagini delle telecamere di videosorveglianza dello stabile hanno confermato le violenze. Il 6 ottobre seguente i carabinieri hanno rintracciato nella zona della stazione di Sesto San Giovanni il presunto stupratore; lo hanno bloccato e, una volta portato in caserma, la vittima lo ha riconosciuto.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro