San Donato: a scuola con un accendino, appicca il fuoco in classe

Paura alla primaria di via Libertà. Per fortuna il rogo, rimasto circoscritto, è stato subito domato dai pompieri, con l’aiuto di alcuni operai

Vigili del fuoco (Archivio)

Vigili del fuoco (Archivio)

San Donato Milanese, 9 gennaio 2023 – È arrivato a scuola con un grosso accendino a gas, presumibilmente nascosto nello zaino o nel giubbotto, e, eludendo la sorveglianza del personale, ha appiccato il fuoco in una classe. Un gesto, quello di un alunno della primaria di via Libertà a San Donato, che avrebbe potuto avere conseguenze più gravi: per fortuna il rogo è rimasto circoscritto ed è stato domato senza particolari conseguenze.

Fuoco in aula

Forse lo studente, che ancora non è stato individuato, non si è reso conto della gravità di quanto stava facendo quando, preso l’accendino che aveva portato dall’esterno senza che in quel momento nessuno lo notasse, è entrato nell’aula IV A e ha dato fuoco ad alcuni oggetti - fogli di carta, pennarelli e fiocchetti di cotone usati come decorazioni natalizie - che si trovavano su un ripiano, vicino alla finestra. Mentre la fiamma prendeva corpo, il bambino è scappato, con ogni probabilità spaventato. E’ successo ieri alle 13.30, quando l’aula era vuota: tutti gli alunni di quella classe infatti, così come i compagni delle classi vicine, si trovavano in mensa per il pranzo.

Odore di fumo

Quando gli studenti e l’insegnante della III A sono tornati dalla refezione, si sono accorti che dalla classe accanto alla loro provenivano fumo e odore acre. E hanno dato l’allarme. Preso un estintore, due operai che stavano eseguendo un intervento di manutenzione all’interno della scuola si sono precipitati nella IV A e hanno spento le fiamme. All’arrivo dei vigili del fuoco, il rogo era già estinto. I pompieri hanno confermato che si è trattato di un atto volontario.

“Dopo una successiva ricognizione dell’area – spiega il preside Fabio Favento, che ha eseguito un tempestivo sopralluogo sul posto – dietro gli zaini sistemati per terra nell’atrio è stato rinvenuto un grosso accendino a gas, di quelli usati per accendere fornelli, barbecue e fuochi d’artificio”.

“Un episodio che lascia sconcertati. Con docenti e collaboratori scolastici – prosegue il dirigente – faremo una doverosa riflessione per garantire maggiore sorveglianza. Al tempo stesso, facciamo appello alle famiglie, affinché verifichino il materiale che i bambini portano a scuola. Cercheremo d’individuare il responsabile non certo per punirlo, ma per avvisare i genitori e appurare se si è reso conto delle conseguenze che il suo gesto avrebbe potuto avere. Paura e tensione non sono mancate”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro