Milano, a Rho inaugurato il West Gate, il cantiere che sorge sugli spazi di Expo 2015

Partiti nell'autunno del 2023 i lavori si concentreranno per i prossimi tre anni sull'area che si trova accanto all'uscita della fermata della metropolitana

L'inaugurazione del cantiere

L'inaugurazione del cantiere

Milano, 19 marzo 2024 – È stato inaugurato stamattina all'interno di Mind – Milano Innovation District il cantiere di Lendlease denonimato West Gate per la costruzione di edifici nuovi adibiti a unità abitative, spazi commerciali e per l’ospitalità.

Partiti nell'autunno del 2023 i lavori si concentreranno per i prossimi tre anni sull'area che si trova accanto all'uscita della fermata della metropolitana Rho-Fiera di quasi 20.000 metri quadrati.

Il cuore del piano di sviluppo urbanistico è il Common Ground che attraverserà tutta l'area trasversalmente per un'altezza di 10 metri e attorno al quale sorgeranno i nuovi edifici che ospiteranno anche sedi di nuove aziende.

Qui sta sorgendo anche il complesso denominato MoLo, l'acronimo sta per Mobility and Logistic hub, che integrerà i parcheggi, l’energy center dell’ecosistema e un’area retail. E Horizon (in costruzione) studiato per ospitare spazi di lavoro e destinati a uso commerciale che sarà concluso per il 2025.

Gli investimenti

L'investimento per la realizzazione degli edifici è di 170 milioni complessivi. "Parliamo di due edifici che daranno il via libera alla porta di accesso ovest della città di Milano Innovation District, che contribuiranno ad arricchire un quartiere che già è vivo", ha sottolineato Fabrizio Zichichi, executive project director di Lendlease.

Chi ha partecipato

All'evento hanno partecipato Giancarlo Tancredi per il Comune di Milano, Andrea Orlandi sindaco di Rho e il Sottosegretario del Ministero delle Finanze, Lucia Albano. L'inaugurazione del cantiere è stata anche l'occasione per Stefano Minini Project Director – Ecosystems (Europe) di Lendlease, per mostrare quello che c'è, "le persone che sono qui è perchè hanno scelto di esserci. Stiamo parlando di oltre 40 aziende che si sono già insediate, 300 ricercatori che provengono da trenta paesi diverso che lavorano in Human Technopole. Grazie al lavoro condotto finora, l’ecosistema di Mind è diventato un modello di riferimento" ha dichiarato Minini.

Cantieri West Gate Mind Rho
Cantieri West Gate Mind Rho

"Un progetto ambizioso e di lungo periodo”

"Siamo in un’area completamente decarbonizzata, votata all’innovazione e attenta alle esigenze e al benessere di chi la abita oggi e la abiterà domani: lavoratori, medici, professionisti, ricercatori, studenti di oggi e quelli del futuro campus universitario. Mind è un progetto ambizioso e di lungo periodo inquadrato in una partnership pubblico privata dove Lendlease in qualità di partner privato, ha l’onore e la responsabilità di costruire, coinvolgendo investitori istituzionali, uno dei distretti che meglio rappresenta Milano nel mondo".

Tra i nuovi spazi anche Esselunga e l’ospedale Galeazzi

Vanno avanti i lavori per compleare il Mind Village, un'area di 10mila mq di uffici che già ospita 40 aziende dove quotidianamente lavorano 2000 persone. Tra i nuovi spazi del distretto c'è EsselungaLab, il Campus Its MinD Academy, la Scuola di Restauro di Botticino e spazi eventi come il Big Theatre. E l'ospedale Galeazzi.

"Questo è un ulteriore passo rispetto al disegno complessivo. L'idea è quella che nel giro di pochi anni avremo qui 70mila persone, dei quali saranno 20mila gli studenti. Nel Campus della Statale prevediamo di avere i primi studenti per l'anno accademico 2026/27 e nei prossimi mesi inizieremo a vedere i lavori", le parole di Alberto Grando, presidente Arexpo.

Cantieri West Gate Mind Rho
Cantieri West Gate Mind Rho

Le parole dell’assessore Tancredi

Scommessa vinta: "Sta crescendo un’idea di città contemporanea e futura, in linea con le grandi metropoli del mondo, capace di stabilire un nuovo rapporto di reciprocità con le zone e i quartieri intorno - commenta l’assessore del Comune di Milano, alla rigenerazione urbana Giancarlo Tancredi - Un’area che ha fatto di innovazione, grandi funzioni pubbliche e architetture sostenibili la sua cifra distintiva, sempre più vicina alla piena realizzazione di uno degli interventi più significativi del processo di rigenerazione che Milano sta vivendo.”

Un orgoglio anche per la città di Rho. "Mind ha preso vita da tempo e rappresenta un’area che cresce, soprattutto con attenzione al tema delle nuove tecnologie, e che offre opportunità rivolte a imprese e scuole del territorio - ha dichiarato il sindaco rhodense Andrea Orlandi.

"Il Westgate sorgerà su territorio rhodense e sarà la porta di ingresso all’area Mind dalla nostra città, il progetto di una connessione che abbiamo voluto curare in modo particolare e con l’attenzione dovuta. Come amministrazione seguiamo ogni passaggio, pensando all’afflusso delle tante persone che qui troveranno lavoro e impareranno a conoscere la nostra comunità cittadina e a esserne parte.” 

Cosa significa Mind per Milano e la Lombardia

"Osserviamo con interesse l’evoluzione dell’esperienza di Milano e di Mind in particolare, quale modello di riferimento in Italia e in Europa. La rigenerazione urbana e la trasformazione del patrimonio immobiliare sono un fattore di crescita e sviluppo per il Paese che intercetta più di altri le sfide ambientali e sociali del nostro tempo e meritano l’attenzione e il supporto della politica - ha dichiarato la Sottosegretaria al Mef Lucia Albano.

"La rigenerazione urbana, attuata in modo così vasto, può essere un’ottima leva per ripensare le politiche abitative a attrarre investimenti per il Paese e le future generazioni. Serve pensare a incentivi per attrarre investimenti e coinvolgere i privati nella trasformazione sostenibile del territorio e dare risposte ai nuovi bisogni dell’abitare”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro