LAURA LANA
Cronaca

Ancora un pedone travolto da auto nel Milanese, donna di 35 anni investita sulle strisce: è in coma

Cinisello Balsamo, l’incidente è avvenuto oggi pomeriggio in via fratelli Picardi. Conducente negativa ad alcoltest

ambulanza
ambulanza

Milano, 24 settembre 2023 - Quando i soccorsi sono arrivati, aveva già perso conoscenza. È stata trasportata in codice rosso all’ospedale Niguarda, dove resta intubata in prognosi riservata, una donna di origine marocchina del 1988. La 35enne, residente a Monza, stava attraversando la strada in via Picardi, a Cinisello Balsamo, quando è stata investita da una Citroen C4, guidata da una sestese classe 1981 che stava procedendo da Sesto San Giovanni verso il sottopasso di viale Fulvio Testi. Sul posto, oltre ai soccorsi, sono arrivati gli agenti della polizia locale, che ora dovranno cercare di accertare la dinamica dell’incidente.

La dinamica

Sarà una ricostruzione vecchio stile, perché in quel punto non ci sono telecamere di videosorveglianza. Sono già stati ascoltati alcuni testimoni che si trovavano in quell’area al momento dell’investimento. Il pedone stava attraversando nell’area delle strisce pedonali (se non sopra, comunque vicino), muovendosi da MediaWorld. Da una prima ricostruzione, l’automobile l’avrebbe presa con lo spigolo anteriore sinistro, per poi caricarla e sbalzarla dall’altra parte per alcuni metri.

Pedone in coma 

Una volta caduta a terra, la 35enne ha perso conoscenza e non l’ha più ripresa: resta in coma all’ospedale Niguarda, mentre la conducente se l’è cavata con un codice verde e una medicazione al pronto soccorso dell’ospedale Bassini di Cinisello Balsamo. La 42enne al volante è risultata negativa ai test di droga e alcol, effettuati dalla polizia locale. L’incidente, avvenuto poco prima delle 17,30, ha bloccato tutta la circolazione sul viale Fulvio Testi per diversi chilometri.

I precedenti

Quello di oggi è l’ennesimo grave incidente ai danni di un pedone in questa estate maledetta che ha già visto fin troppe vittime in una sorta di Spoon River milanese. E si spera che in questo caso l’esito sia del tutto differente dalla sorte che, appena una settimana fa, domenica 17 settembre, è toccata a un 28enne, Vassil Facchetti, italiano nato a Ruse (Bulgaria) e residente a Settimo Milanese, travolto e ucciso da un’auto pirata all'uscita della discoteca Alcatraz. La scia di sangue sulle strade milanesi è sempre più lunga. Non passa mese senza che almeno un pedone, un ciclista o una persona in monopattino venga travolto e ucciso da un mezzo motorizzato. Mettendo i numeri in fila dall’inizio dell’anno, il risultato è di undici vite spezzate. Al di là delle fredde cifre ci sono le storie di uomini e donne. Cuori che non battono più. Lacrime impossibili da asciugare per chi resta.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro