Nella regione dell’export. Affluenze a confronto: il sindaco conta ancora più dell’Unione europea

Il divario nella partecipazione ai seggi supera i 7 punti percentuali. Nelle province con le presenze più basse per il voto internazionale. si supera anche il 70% per rinnovare i consiglieri comunali.

Nella regione dell’export. Affluenze a confronto: il sindaco conta ancora più dell’Unione europea

Nella regione dell’export. Affluenze a confronto: il sindaco conta ancora più dell’Unione europea

L’election day dell’8 e 9 giugno ha accorpato le elezioni Europee e amministrative. In Lombardia, in 961 Comuni su 1.502 i cittadini sono stati chiamati ai seggi non solo per scegliere gli eurodeputati ma anche sindaci e consiglieri comunali. Sono emersi risultati diversi in termini di partecipazione. L’affluenza complessiva alle Europee in Lombardia si è fermata al 55,29% mentre alle amministrative ha raggiunto il 62,61%. Una differenza di 7 punti percentuali che si riduce nelle province dove si votava il sindaco del capoluogo (Bergamo, Cremona, Pavia).