Magnolie a Milano, da piazza Tommaseo al Duomo: le fioriture più belle e il rito del selfie. Anche per Chiara Ferragni

Le piante, con i loro fiori rosa o bianchi, protagoniste di alcune zone della città. Quasi impossibile non ammirarle e non scattare una fotografia da postare sui social

Magnolie in piazza Tommaseo a Milano

Colorano Milano e segnano l'arrivo della primavera: le magnolie, con i loro fiori rosa, diventano l'oggetto dei 'selfie' dei milanesi, dopo i tramonti ('buoni' per tutte le stagioni). Così è stato per Chiara Ferragni che nei giorni scorsi ha postato su Instagram alcune immagini con la figlia e il testo 'It's spring time'. Sfondo: una magnolia in fiore. E c'è un luogo dove a Milano le magnolie sprigionano tutta la loro bellezza: piazza Tommaseo. Oggi, primo sabato davvero primaverile, si ripete il 'rito di primavera': sono decine i milanesi che si fermano nella piazza e scattano foto e selfie da postare sugli account social (Foto Mianews)

Milano, 16 marzo 2024 – È sbocciata la primavera. Anche se per il calendario non è ancora ufficiale, profumi e colori della bella stagione stanno inondando le strade, le piazze e i giardini di Milano.  Ad attirare l’attenzione in modo particolare sono le magnolie, con i loro fiori rosa, protagoniste in diverse zone della città. 

Piazza Tommaseo

Magnolie protagoniste in piazza Nicolò Tommaseo. A marzo, queste piante diventano sempre oggetto di irrinunciabili 'selfie': decine di persone ogni giorno si soffermano per scattare fotografie da postare sui social.  Tra loro anche Chiara Ferragni. Solo due giorni fa, l’imprenditrice digitale si è immortalata davanti ad alcuni alberi in fiore. Accanto una breve didascalia: “It’s Spring time”. 

Chiara Ferragni con la figlia Vittoria (Foto Instagram)
Chiara Ferragni con la figlia Vittoria (Foto Instagram)

E con i rami fioriti si possono creare giochi di composizione perfetti insieme alle architetture che s'affacciano sulla piazza: le case in stile liberty ed eclettico, la chiesa di Santa Maria Segreta, il palazzo sede delle scuole Marcelline.

L'eleganza della piazza risale al lontano 1893. Ma la ripiantumazione del 2017, con la creazione del giardino intitolato al soprano Renata Tebaldi, ha reso particolarmente speciale questo luogo. Sono stati scelti alberi di magnolia soulangeana, a foglie caduche, una particolare specie ibrida creata da un ufficiale della cavalleria di Napoleone.

Gli altri quartieri della città

Ma le magnolie si trovano anche in altre zone ella città. A pochi minuti a piedi da piazza Tommaseo, si possono ammirare delle splendide piante anche all'interno del complesso di Santa Maria delle Grazie. Il chiostro più piccolo della chiesa che accoglie il Cenacolo Vinciano ogni anno a marzo si tinge di bianco per il fiorire delle magnolie a stella.

Alberi in fiore anche a Largo Cairoli e Piazza Sant'Eufemia, o nella zona di Porta Venezia, all’interno del giardino Indro Montanelli e al Parco Sempione. Non solo, tra le Cinque Vie e il Duomo, Porta Romana alle spalle della Rotonda della Besana, ma anche verso il Politecnico a Città Studi e tra Conciliazione e Pagano. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro