Legnano, ubriaco e senza patente a tutta velocità in contromano: denuncia e maxi multa

Il 48enne è stato fermato dagli agenti della Polizia locale dopo l'allarme lanciato dai cittadini che hanno assistito alla sua scorribanda

I controlli della POlizia locale di Legnano

I controlli della POlizia locale di Legnano

Legnano (Milano), 30 marzo 2024 – Completamente ubriaco, senza patente e alla guida di un'auto a forte velocità in contromano nelle vie del centro cittadino: l’episodio ha avuto come teatro le vie del centro cittadino questa notte intorno all’una, quando il personale del Comando di Polizia Locale di Legnano, impegnato nel servizio notturno di controllo del territorio, si è imbattuto in un veicolo che girava a forte velocità e in senso contrario di marcia.

A segnalare il pericolo sono stati diversi cittadini preoccupati dalla condotta spericolata del guidatore. Una volta intercettata l’auto, un modello Lancia munita di targa prova che corrispondeva alle descrizioni fatte dai cittadini, gli agenti hanno constatato che il guidatore, T.M.D., cittadino romeno di 28 anni, era alla guida telefono alla mano e in stato di manifesta ebbrezza. Accompagnato al comando con il supporto del personale della Polizia di Stato, all’uomo è stato sottoposto alle verifiche di rito e in particolare è stato riscontrato un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l, ovvero la fascia più alta contemplata dalla normativa specifica; il fatto è poi ulteriormente aggravato dall’orario notturno. Agli accertamenti svolti dalla Centrale operativa è emerso, inoltre, che la persona era sprovvista di patente di guida. L’uomo è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio per il reato di guida in stato di ebbrezza aggravata e inoltre sanzionato per guida senza patente, inefficienza del veicolo e uso di telefono alla guida, per una somma complessiva superiore ai 5mila euro. Alla sanzione amministrativa si aggiunge il rilevo penale del fatto commesso. Il veicolo è stato sottoposto alle sanzioni accessorie di fermo e sequestro amministrativo. “Con l’operazione di questa notte abbiamo l’ennesima riprova dell’importanza insostituibile del lavoro di presidio del territorio svolto con assiduità dagli uomini della nostra Polizia locale – ha commentato l’episodio Anna Pavan, assessore al Benessere e sicurezza sociale -. Un grazie a loro per aver evitato che una situazione di pericolo come quella che si stava creando nelle vie del centro cittadino potesse avere conseguenze gravi per l’incolumità delle persone e un grazie ai cittadini che hanno segnalato prontamente il rischio. Questo fermo dimostra, una volta di più, l’importanza della collaborazione in chiave sicurezza”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro