PAOLA
Cronaca

Il (vero) ruolo sociale dello sport e il modello vincente dell’Inter

Paola Severini Melograni ringrazia Beppe Marotta per l'impegno sociale dell'Inter con ragazzi autistici. L'Inter è un modello di sport educativo.

Severini Melograni

Gentile , mi chiamo Enrico e sono un anziano tifoso sfegatato dell’Inter e spettatore fedelissimo delle sue trasmissioni ( prima in radio e poi in tv). Insomma sono un fan suo e della squadra migliore del mondo. Ho sentito venerdì a Radio1 lei che parlava delle squadre adottate dall’Inter e formate dai ragazzi autistici. Ho sentito anche che ringraziava il nostro grandissimo Beppe Marotta! Un gigante per tutti noi che amiamo l’Internazionale. Non mi dica che conosce pure il Grande? Le chiedo se sa cosa accadrà oggi nel giro festoso della squadra a Milano. Ci saranno pure i suoi ragazzi delicati?Sempre forza Inter! Nonno tifoso

Caro Nonno tifoso! Ma certo che conosco Marotta e lo stimo! Evidentemente lei non ha visto proprio TUTTE le puntate di Oancheno perché ho avuto ospite Marotta con il suo responsabile per il lavoro sociale delle squadre special (40 ragazzi con problemi neurologici seguiti con competenza e tanto amore) Alberto Bassani e tutto lo staff di questa squadra straordinaria, in particolar modo per l’attenzione che dimostra ai più fragili (fragili per modo di dire, mi correggerebbe il mio amico e collega Roata, in campo sono bomber!). Insomma Enrico, l’Inter è un ottimo modello di attuazione dello sport come comunità educante. Approfitto per ringraziare l’ad della Lega calcio di Serie A, Luigi de Siervo, che per quasi tre anni mi ha permesso di dare il mio contributo al “vero calcio sociale” e di conoscere alcuni tra i più generosi club. Certo Marotta è un tipo particolare: anche la sua dichiarazione sul futuro che lo aspetta (e sarà come lui lo sta progettando, dedicato ai giovani) vuole essere una dichiarazione di intenti che ci fa ben sperare. Chi ha ricevuto molto dalla vita è giusto che ricambi. Non so cosa succederà nel giro d’onore in pullman della squadra e mi dispiace non poter esserci per festeggiare con lei e i tifosi, nonni e nipoti. Ma le auguro di passare un pomeriggio felice. Sua Nonna

mail: severini.paola @gmail .com

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro