Il caso in una primaria. Ancora plastica nel pane della mensa. Indagano i carabinieri

Milano-Ristorazione ritira l’intera fornitura del prodotto con farina bio. Giovedì una bimba di terza aveva trovato un frammento di plexiglass. Ispezioni di Ats e dei Nas. Opposizioni all’attacco: "Gravi errori".

Il caso in una primaria. Ancora plastica nel pane della mensa. Indagano i carabinieri

Il caso in una primaria. Ancora plastica nel pane della mensa. Indagano i carabinieri

e Luca Tavecchio

Di nuovo un pezzo di plastica nel pane distribuito nelle scuole da parte di Milano Ristorazione. La stessa società che distribuisce 83mila pasti al giorno nelle strutture comunali ha comunicato che "a fronte del ritrovamento di un corpo estraneo nella giornata di oggi (ieri, ndr) presso una scuola primaria, è stata sospesa in via precauzionale la somministrazione del prodotto ‘pane con farina biologica di grano tenero’ presso le utenze in cui non era ancora stato consumato".

Già la scorsa settimana era stato ritrovato un corpo estraneo simile (un frammento di plexiglass) nella fornitura di “pane integrale”: e a seguito di ciò erano state effettuate verifiche lungo l’intera filiera per valutare eventuali non conformità, con ispezioni a cura di Milano Ristorazione, del Comune di Milano, di Ats e dei Carabinieri del Nas. In quel caso il ritrovamento del 28 febbraio era stato fatto da una studentessa di terza elementare della scuola Rinnovata Pizzigoni, caso vuole lo stesso comprensivo in cui un anno fa un bambino di quinta aveva trovato un bullone nel panino fornito durante la gita (l’incidente aveva spinto l’allora presidente Bernardo Notarangelo a dimettersi, con una lettera indirizzata anche all’alunno: "Quel bullone nel tuo panino non doveva esserci").

Giovedì l’alunna di terza aveva trovato un frammento di plastica in un panino integrale che era stato fornito al mattino, come la frutta. Per questo la municipalizzata che gestisce i pasti in tutte le strutture comunali aveva deciso di ritirare tutto il pane integrale della giornata che non era ancora arrivato sulle tavole della mensa. Ieri l’ultimo caso. "A partire dalla giornata di domani la fornitura del pane e dei prodotti da forno sarà sospesa e in seguito sostituita con prodotti alternativi di altro fornitore", spiegano dalla municipalizzata.

"Dopo l’episodio odierno – scrive in una nota Milano Ristorazione – è stata nuovamente inoltrata segnalazione ad Ats e ai Carabinieri del Nas per il necessario prosieguo delle attività di indagine. Ulteriori decisioni potranno essere assunte all’esito degli accertamenti effettuati dai Carabinieri".

Intanto si chiedono commissioni ad hoc e controlli lungo tutta la filiera per analizzare quanto successo.

"Siamo sconcertati e preoccupati dei continui errori gravi che Milano ristorazione sta continuando a commettere, mettendo a rischio la salute dei nostri bimbi e bimbe - attaccano Alessandro Verri, capogruppo della Lega in Consiglio comunale, ed Emanuela Bossi consigliere della Lega in Municipio 4 –. Anche oggi abbiamo ricevuto segnalazioni del fatto che Milano ristorazione abbia ritirato i panini e le focacce per la merenda a causa ancora di frammenti di plastica . Milano ristorazione non è la prima volta che commette questi gravi errori, ci aspettiamo quindi delle misure forti da parte dell’amministrazione".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro