Il 2 giugno della cultura. Tra musei e Palazzo Marino

Il municipio apre le porte del cortile d’onore e delle sue sale più belle . Ingresso gratuito alle Gallerie d’Italia, Pinacoteca di Brera e in tutti i Civici .

Il 2 giugno della cultura. Tra musei e Palazzo Marino

Il 2 giugno della cultura. Tra musei e Palazzo Marino

Musei aperti oggi per la Festa della Repubblica, con ingressi straordinari e gratuiti. La giornata si aprirà alle 10 in piazza Duomo con il tradizionale alzabandiera alla presenza delle autorità cittadine.

Dalle 10 alle 20, Palazzo Marino sarà aperto alle visite del pubblico che potrà accedere liberamente da piazza della Scala e conoscere da vicino la “Casa dei milanesi e delle milanesi”. Saranno aperte le sale principali e più rappresentative del Palazzo: sala Alessi, sala Tempere, sala Arazzi, sala Marra, l’aula del Consiglio comunale, al pianterreno. Al primo piano la celebre sala dell’Orologio, che attualmente ospita le bandiere dei Giochi olimpici e paralimpici, l’ufficio del sindaco e la sala giunta. Dalle 10 alle 14, si svolgeranno le visite - con i posti già esauriti - con i volontari della delegazione del Fai (Fondo per l’ambiente italiano) di Milano. Nel pomeriggio, nel cortile d’onore del Palazzo, con ingresso libero, si potrà assistere all’esibizione della Banda musicale della Polizia locale di Milano, alle 16.30, e della Civica orchestra di fiati di Milano, alle 18. Le Gallerie d’Italia di Milano di Intesa Sanpaolo propongono, come ogni prima domenica del mese e a maggior ragione oggi che è la Festa della Repubblica, l’ingresso gratuito per tutti i visitatori. Sarà possibile ammirare la mostra Felice Carena, a cura di Luca Massimo Barbero, Virginia Baradel, Luigi Cavallo ed Elena Pontiggia, dedicata a uno degli artisti più importanti e meno conosciuti del Novecento storico. A 145 anni dalla nascita, la mostra ricostruisce la parabola artistica del grande pittore torinese. Per chi ama le architetture moderne è prevista anche un’apertura speciale del 39esimo piano del Palazzo Lombardia: i visitatori, dalle 10 alle 18, con prenotazione sul sito della Regione, potranno accedere gratuitamente al belvedere Silvio Berlusconi. L’iniziativa si inserisce nella programmazione che prevede le aperture del Palazzo ogni prima domenica del mese. "L’appuntamento con il nostro Belvedere - spiega il presidente della Regione, Attilio Fontana - è sempre più attrattivo: una meta iconica che, in ogni occasione, richiama il grande pubblico".

Oggi chi desidera può approfittare dell’apertura gratuita dei musei civici di Milano, dal 900 sino all’Acquario Civico (per i piccoli che ne sono sempre molto attratti) e al Castello. Poi è da non perdere la Pinacoteca di Brera, aperta gratuitamente tutto il giorno (con prenotazione).

Così come anche gli altri siti culturali statali, ad esempio il Cenacolo dove però gli ingressi sono sempre contingentati.