Furti lampo nelle abitazioni del centro, presa la banda che fuggiva in monopattino: 5 arresti a Milano

I cinque componenti prendevano di mira un palazzo, aspettavano che un condomino uscisse e si intrufolavano nel pianerottolo. Quindi forzavano la porta e in pochi minuti ripulivano le case. Identificati e arrestati dalla polizia

Hanno messo a segno sette furti in appartamenti del centro di Milano nell’arco di pochi mesi. La banda, composta da cinque persone, quattro di origine sudamericana e un italiano, tutti tra i 25 ed i 30 anni e con precedenti per reati contro il patrimonio, dopo ogni colpo fuggiva in bici o monopattini elettrici. Al termine di un’intensa attività d’indagine, frutto del monitoraggio dei reati contro il patrimonio i 5 sono componenti del gruppo criminale sono stati identificati, ritenuti autori  di diversi colpi messi a segno negli scorsi mesi in città e arrestati dalla polizia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Dopo aver registrato la consumazione di alcuni furti, gli investigatori della seconda  Sezione ''Criminalità Straniera e Prostituzione'' hanno acquisito le immagini di tutti i sistemi di videosorveglianza d'interesse, la cui visione, assieme alla meticolosa analisi tecnica dei dati di traffico telefonico delle zone interessate dai furti, ha permesso, dapprima, di isolare il gruppo criminale e poi di identificarne i cinque componenti. Il modus operandi era sempre uguale: uno di loro rimaneva in strada con funzione di palo mentre gli altri, dopo essersi introdotti all'interno dei palazzi, approfittando dell'uscita di un condomino, entravano all'interno degli appartamenti forzandone le porte o le finestre.

I ladri mettevano a segno il colpo in brevissimo tempo prima di fuggire a bordo di biciclette o monopattini elettrici, riuscendo in tal modo a dileguarsi velocemente e rendere difficile un loro eventuale inseguimento. La successiva attività investigativa ha poi permesso agli investigatori milanesi di acquisire gravi e fondati elementi di prova in ordine alla responsabilità dei 5 malviventi per 7 furti messi a segno all'interno di abitazioni del centro cittadino tra aprile e dicembre

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro