Caso Ferragni-Balocco, quando Fedez attaccava il Codacons sulle donazioni “torbide”

Il marito dell’influencer nella bufera ha commentato certe pratiche dell’associazione durante la pandemia: “Sembrava beneficenza, ma non si capiva a cosa servissero quei fondi”

Chiara Ferragni e Fedez (Foto d'Archivio)

Chiara Ferragni e Fedez (Foto d'Archivio)

Milano 22 dicembre 2023 – Sui social c’è silenzio da lunedì 18 dicembre, data dell’ultima interazione di Chiara Ferragni con i follower; ma il mondo fuori dal profilo dell’influencer continua a chiacchierare, svelare retroscena, tra chi la difende senza remore e chi la bistratta insieme ai colleghi del mondo del web. L’ultimo tassello della storia, iniziata con la multa dell’Antitrust ai danni delle due società di Ferragni e dell’azienda Balocco, è un video che i più scaltri hanno recuperato e dato in pasto ai social, dove però il soggetto non è la nota influencer ma il marito Fedez, che prima di chiudere anche lui le serrande di Instagram aveva difeso a spada tratta la moglie, scagliandosi contro giornalisti, politici e Antitrust.

Nella penultima puntata di Muschio Selvaggio, il podcast da lui condotto, il rapper ha intervistato Piecarmillo Davigo, ex magistrato, noto per aver preso parte a Mani Pulite. Nel corso della chiacchierata, segnata anche da frasi controverse rilasciate proprio dall’ex magistrato, Fedez ha raccontato di avere in corso un processo contro il Codacons, commentando ironicamente alcune scelte dell’associazione consumatori: “ll Codacons durante la pandemia ha fatto un banner con scritto ‘Dona per il coronavirus al Codacons’. Ovviamente una scritta così mi lasciava intendere che loro avrebbero fatto qualcosa di concreto sul Coronavirus quindi ospedali eccetera. In realtà se tu avessi donato, avresti donato soldi a loro, ma il Codacons non si occupa di sanità. Quindi non si capiva a cosa servissero questi soldi” ha commentato il rapper, aggiungendo “Era quantomeno torbido”. 

Le parole di Fedez, ascoltate nell’immediata pubblicazione della puntata l’11 dicembre, non avrebbero avuto nessun rilancio date le numerose querelle tra i Ferragnez e il Codacons. Ma alla luce del polverone del Pandoro “benefico” quelle frasi prendono una piega diversa, anzi, diventano l’ennesimo motivo per prendere le distanze dalle scelte della coppia più famosa del web.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro