Milano, le uova si schiudono a Pasquetta: nati due falchetti in cima al Pirellone

A dare l’annuncio sui social il governatore Attilio Fontana: “Un affascinante spettacolo della natura”. Sono passati 10 anni da quando Giò e Giulia hanno fatto il nido sul tetto del Consiglio Regionale

I primi due pulli del 2024 dei falchi pellegrini di Palazzo Pirelli (foto Instagram)

I primi due pulli del 2024 dei falchi pellegrini di Palazzo Pirelli (foto Instagram)

Due uova speciali si sono schiuse ieri, 1 aprile lunedì dell’Angelo, sul tetto del Pirellone, a 125 metri di altezza. Quasi un appuntamento pasquale quello con la nascita dei primi due pulli del 2024. A dare il lieto annuncio con un post sui social è il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, che ha sottolineato la ricorrenza: “Arrivati il giorno di Pasquetta! Sono nati i primi due pulli del 2024 dei falchi pellegrini di Palazzo Pirelli”. 

"Un affascinante spettacolo della natura – prosegue il governatore Fontana – , quest’anno al 10° anniversario da quando i due falchi, Giò e Giulia, hanno fatto del tetto del Consiglio Regionale della Lombardia il loro nido”. Non è la prima volta che i pulli lasciano il guscio nei giorni di Pasqua, era successo già nel 2017. Il nido dei volatili può essere osservato 24 ore su 24 attraverso una webcam posizionata nel sottotetto del Pirellone, in diretta sul sito della Regione.

Una lieta notizia dopo che, il 16 gennaio scorso, i milanesi si sono commossi per la sorte di Enzo, il falco pellegrino figlio di Giò e Giulia, morto dopo essere stato recuperato in gravi condizioni dalla polizia provinciale sulla strada statale Paullese all'altezza di Pantigliate. Il volatile, ferito e con una paresi alle zampe, era stato curato dai veterinari dell'Enpa ma le sue condizioni erano troppo gravi perché potesse farcela.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro