Evasione fiscale, chiesti 4 anni per la Pivetti

L'ex presidente della Camera Irene Pivetti rischia 4 anni di carcere per evasione fiscale e autoriciclaggio legati a operazioni commerciali del 2016. La Procura chiede condanne anche per altri imputati, tra cui il pilota Leonardo Isolani. Pivetti è accusata di mancanza di collaborazione e di aver tratto guadagni illeciti. La Cassazione ha confermato un sequestro di 3,5 milioni. L'inchiesta è stata condotta dalla Gdf.

Evasione fiscale, chiesti 4 anni per la Pivetti

Evasione fiscale, chiesti 4 anni per la Pivetti

Chiesta una condanna a 4 anni per l’ex presidente della Camera Irene Pivetti, a processo, davanti alla quarta penale, per evasione fiscale e autoriciclaggio. Nel mirino una serie di operazioni commerciali nel 2016 del valore di circa 10 milioni di euro, in particolare la compravendita di tre Ferrari Granturismo che, secondo l’accusa, sarebbe servita per riciclare proventi frutto di illeciti fiscali. La Procura ha chiesto anche altre tre condanne per altrettanti imputati, tra cui una a 3 anni per il pilota di rally ed ex campione di Gran turismo Leonardo Isolani. Il pm Tarzia nel chiedere per Pivetti la condanna senza attenuanti e anche una multa da 10mila euro, ha spiegato che l’ex esponente leghista "ha avuto modo di conoscere le istituzioni dello Stato dall’interno", è stata "la terza carica dello Stato" ed è "beneficiaria di un vitalizio pagato dai cittadini e si pretende, dunque, sensibilità agli obblighi di legge". Invece, da lei è arrivata una "sostanziale mancanza di collaborazione": nell’interrogatorio in indagini si è avvalsa della facoltà di non rispondere e in aula, in un’udienza in cui ha respinto le accuse, ha offerto, ha aggiunto il pm, "una ricostruzione confusa", mentre da questa vicenda ha portato a casa "un guadagno in modo occulto". Nel settembre 2022 in questo procedimento la Cassazione aveva confermato un sequestro da circa 3,5 milion nei confronti dell’ex parlamentare. L’inchiesta è stata condotta dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf, che ha ipotizzato un ruolo di intermediazione di Only Italia, società riconducibile a Pivetti.