Milano, sentinelle anti caos per i concerti estivi alla Maura. Si parte con lo show dei Metallica

I residenti pronti a mobilitarsi in vista dell’evento del 29 maggio: presidieranno i punti caldi dell’area per capire quali miglioramenti proporre al Comune

James Hetfield e Kirk Hammett dei Metallica sul palco durante un concerto

James Hetfield e Kirk Hammett dei Metallica sul palco durante un concerto

Milano – Ci sono le sentinelle cattoliche per la famiglia tradizionale, i sentinelli che sostengono i diritti della comunità Lgbtq+ e adesso, tra il sacro e il profano, spuntano anche le "sentinelle anti-caos" per i cinque concerti estivi all’ippodromo La Maura. Ad annunciare l’iniziativa è il Coordinamento per la tutela del verde cintura urbana Parco Ovest, pronto alla mobilitazione in vista del concerto dei Metallica del 29 maggio alla Maura, il primo spettacolo in programma quest’estate nei tre impianti dell’area di San Siro: lo stadio Meazza e i due ippodromi.

"Abbiamo fatto un sondaggio tra i 4mila cittadini coinvolti nella battaglia contro il nuovo stadio alla Maura – spiega il portavoce Massimiliano Favoti – e hanno subito risposto in 200, pronti a presidiare i punti caldi dell’area nel giorno del concerto dei Metallica: i varchi nelle zone rossa e verde intorno all’ippodromo, le aree verdi che le scorse estati erano state invase dalla sosta selvaggia degli spettatori, i parcheggi indicati dai promoter. Tra le sentinelle – che alla fine siamo sicuri che saranno ben più di 200 – ci piacerebbe che ci fossero anche i consiglieri comunali che più si sono interessati al problema: l’ambientalista Enrico Fedrighini, i verdi Tommaso Gorini e Carlo Monguzzi, il forzista Alessandro De Chirico e la presidente del Municipio 8 Giulia Pelucchi".

Non solo. "Le sentinelle faranno anche delle brevi interviste ai fan in arrivo alla Maura per capire come sono arrivati all’ippodromo – continua Favoti –. Tutte informazioni che entreranno nel dossier che prepareremo e invieremo al Comune nei giorni successivi al concerto dei Metallica per far capire all’amministrazione cosa ha funzionato e cosa no del Piano anti-caos contenuto nella delibera di Giunta approvata la settimana scorsa". Il Coordinamento è pronto a lanciare anche il Tavolo delle idee della Maura: "L’obiettivo è chiedere ai residenti del quartiere delle idee per sviluppare e proporre progetti per il futuro dell’area dell’ippodromo, la cui destinazione ippica è archiviata. Non vogliamo solo dire dei no, ma essere propositivi. Le tre idee migliori saranno sottoposte al proprietario del terreno, per ora Snaitech, e al Comune. Qualche esempio? Un campo agricolo a chilometro zero che rivenda i prodotti sul territorio o una pista di mountain bike".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro